Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Abbina l'amarognolo e la rusticita' dell'asparagina alla produttivita' di un normale ibrido

Un asparago con i pregi sia del selvatico sia del coltivato

Non ha ancora un nome definitivo, in attesa di costituire un club di valorizzazione e produzione. E' stato selezionato da alcuni anni, ma solo ora è giunto il momento di lanciarlo sul mercato. Si tratta di un asparago nato da un incrocio fra popolazioni. Il breeder è Mauro Buonfiglioli della Tomato Colors

ll gruppo partecipante alla presentazione dell'asparago Saent

"Al momento lo abbiamo chiamato Saent - ha detto Sandro Colombi di Lamboseeds - ma sarà utile dargli un nome commerciale attraente nel momento in cui costituiremo il club. Siamo aperti alle collaborazioni, in modo da lanciare sul mercato un prodotto che si distingua da tutti gli altri. Vorremmo puntare sulle proprietà nutritive e antiossidanti contenute nei turioni, così da conferire un certo valore nutraceutico".

Prodotto confezionato

Ieri, 15 maggio 2019, si è tenuta una presentazione a Lido delle Nazioni, in provincia di Ferrara, in una zona vocata alla produzione. Presenti, oltre a Lamboseed, Luciano Trentini esperto del comparto e alcuni imprenditori del settore ortofrutticolo italiano.

Il costitutore Mauro Buonfiglioli, Sandro Colombi di Lamboseeds e il consulente Luciano Trentini

"Il 50% del patrimonio genetico di questo asparago - ha spiegato Bonfiglioli - è selvatico e questa caratteristica lo rende simile all'asparagina cioè con un sapore spiccato e amarognolo. Però ha i pregi di un normale ibrido rispetto al calibro e alla produttività. Altro aspetto importante è la tolleranza orizzontale alle malattie. Le rese produttive sono nella media". 

Uno dei piatti preparati dallo chef del ristorante Barbablù di Lido delle Nazioni (Fe). Gamberetti con guanciale su crema di asparagi

Il turione è violaceo, con un calibro medio e apice ben chiuso, resistente alla perdita del colore. E' un asparago precoce adatto al centro nord, la cui caratteristica principale è la tolleranza alla salinità. la resistenza alla stemfilliosi e l'immunità alla ruggine. Non è della specie officinalis ma amarus.

Questo asparago si presta particolarmente per risotti, grazie alla sua spiccata aromaticità

"I turioni hanno un calibro grosso se coltivato con una densità di 25mila piante/ha. Se si fa una densità più elevata, da 35 a 40mila piante ad ettaro, il turione diventa leggermente più fine facendolo assomigliare maggiormente a un asparago selvatico".

Una tagliatella con asparagi interi e crema di asparago

Si adatta anche alla trasformazione e alla surgelazione, mentre in cucina si abbina a piatti come primi e secondi: risulta adatto a essere usato come ingrediente per arricchire una portata o anche consumato come contorno a sé.

Contatti:
Lamboseeds
Piazza Martiri 22, 40019
Sant'Agata Bolognese (BO)
Tel.: (+39) 051.963033
Email: s.colombi@lamboseeds.com
Web: www.lamboseeds.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto