Individuare le varieta' resistenti a un clima pazzo

"Sapersi adeguare velocemente alle necessità produttive significa fare la differenza anche nella commercializzazione delle proprie referenze sui mercati". E' questa la sintesi della filosofia aziendale di Vito Musciolà (nella foto a sx.),  imprenditore agricolo pugliese, che abbiamo intervistato per parlare di finocchio e melone. L'azienda si estende su 100 ettari, 60 dei quali sono destinati a finocchio della varietà Augusto. Ma perché questa scelta e cosa l'ha determinata?

Lo scorso anno, qui a Trinitapoli – risponde l'imprenditore – abbiamo avuto nel mese di febbraio seri problemi di freddo, gelo e neve che hanno inficiato il raccolto. Nel corso delle verifiche, seguite ai diversi episodi di maltempo, abbiamo però notato che una varietà in prova non risentiva degli agenti atmosferici: era il finocchio Augusto. Da qui la scelta di dedicarci solo a questa varietà".

"Augusto va bene anche con il clima arido – prosegue Musciolà – in quanto lo scorso mese di ottobre si è presentato piuttosto secco e caldo. Anche in questo caso non abbiamo avuto problemi di sorta, nonostante le condizioni abbastanza estreme per il periodo si siano protratte per qualche giorno".

"La pianta si mantiene anche bene in campo per un tempo prolungato; il grumolo è sempre tondeggiante fin dai primi tagli ed è possibile raccoglierlo anche in anticipo, senza che palesi differenze rispetto alla perfetta epoca di maturazione. Quest'anno abbiamo trapiantato ad agosto e abbiamo finito il 12 maggio, iniziando a raccogliere a fine ottobre e la campagna è stata ottima".

Altri 30 ettari dell'azienda sono impegnati con la coltivazione di melone gialletto della varietà Giorillo. Si tratta di un melone molto apprezzato dai mercati italiani per il suo sapore e il profumo intenso; la buccia è molto rugosa e il frutto ha un'ottima shelf life in post raccolta.

"Sono anni che coltiviamo Giorillo - spiega il coltivatore - perché ci sentiamo garantiti dalle sue caratteristiche. Basti pensare che, oltre alle sue qualità per sapore, croccantezza e facilità di collocazione sui mercati, non dà alcun problema in fase di coltivazione, a partire da quelli fitosanitari come l'oidio che qui si gestisce molto bene. La pezzatura è sempre omogenea e il frutto non spacca".

"Sia per quanto riguarda il finocchio Augusto che per il gialletto Giorillo – conclude Musciolà – abbiamo la riprova di andare sul sicuro. Riuscire ad adattarci ai bisogni produttivi della nostra azienda, significa per noi spuntarla anche sul piano commerciale, all'interno dell'ingrosso ortofrutticolo che completa le nostre attività imprenditoriali".

Dieci ettari, infine, sono destinate alla coltivazione di carciofi e di altre orticole che compongono l'offerta dell'azienda. Tra i clienti più importanti figurano catene della grande distribuzione, nonché i più importanti mercati da nord a sud Italia e i mercati francesi di Rungis, Lomme, Marsiglia, e altri.

Contatti:
Musciolà Ingrosso Ortofrutticolo Import - Export
di Vittoria Maffione
VIa Magna Grecia 28/30
76015 Trinitapoli (BT)
Tel.1: +39 0883 632348
Tel.2: +39 368 7808031
Fax: +39 0883632348
Email: info@musciola.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto