Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Dario Miretti, costitutore del brevetto:

Ottima germogliazione primaverile e primi frutti in arrivo in autunno per il kiwi Green Angel®

E' una primavera favorevole per Green Angel®. La nuova varietà di actinidia ha fatto registrare un'ottima germogliazione con un alto numero di gemme a fiore in tutti gli areali di diffusione. La notizia è sottolineata con soddisfazione dal vivaista Dario Miretti di Saluzzo, costitutore del brevetto dal 2017, il quale ha raccolto una documentazione fotografica in vari impianti di Green Angel® distribuiti fra Piemonte, Lombardia e Veneto.

Dario Miretti mostra una piantina di Green Angel

"Rispetto all'anno scorso, l'inverno è stato meno rigido e con modeste gelate – spiega Miretti –. Le abbondanti piogge di aprile hanno scongiurato i pericoli dell'incipiente siccità e favorito un'eccellente germogliazione che mi è stata subito segnalata dai nostri tecnici. Il fatto curioso è che Green Angel® appare decisamente più avanti rispetto alle tradizionali colture di Hayward, per la quale in tutto il Nord viene evidenziata una rarefazione delle gemme a fiori".


Ottima germogliazione di Green Angel

"Devo ritenere – aggiunge il vivaista - che sul buon esito del nostro kiwi abbia inciso anche il piano di concimazione naturale messo in atto in accordo con gli enti di ricerca che continuano a seguire l'evoluzione della nuova varietà".

"Oltretutto, anche il terzo protocollo di sperimentazione della società Ant-Net di Agroinnova (il centro di ricerche dell'Università di Torino diretto da Maria Lodovica Gullino, ndr) ha confermato l'alta tolleranza a Psa, con la totale assenza dell'essudato rossastro caratteristico della batteriosi".

I report giunti a Dario Miretti riguardano impianti in provincia di Verona (a Pescantina, Bussolengo e Valeggio su Mincio), a Monzambano in provincia di Mantova, a Borgo D'Ale (Vercelli), mentre per la zona saluzzese il riscontro è stato effettuato in presa diretta dallo stesso vivaista, che annuncia anche l'arrivo dei primi frutti per il prossimo autunno, nel vasto impianto alle soglie della terza foglia.

Foto sopra: a sinistra, impianto di Orlandini Monzambano (Mantova); a destra, impianto di Vicenzi a Pescantina (Verona)

"Circa il futuro andamento produttivo - afferma Miretti – abbiamo una previsione di 160-180 quintali a ettaro, con un grado Brix e un tasso di sostanza secca decisamente superiori alla vecchia actinidia, come di dicono le analisi eseguite dalla Fondazione Agrion. Quando la produzione avrà numeri sufficienti per affrontare il mercato, pensiamo di valorizzare Green Angel® tramite marchio e packaking ecosostenibile. Siamo sulla buona strada e personalmente ritengo di essere più che mai dalla parte dei frutticoltori che sperano in un rilancio del kiwi".

Impianto di Miretti a Saluzzo

Dario Miretti si prepara ai futuri impegni assieme ai partner Amleto Venturi di Cesena (che cura la micropropagazione delle piantine) e Giovanni Zanzi di Ferrara, titolare degli omonimi vivai e licenziatario della varietà.

Scheda di Green Angel®
Green Angel® è il nome della nuova selezione di actinidia tollerante a Psa, scoperta, scoperta e presentata nell'aprile 2017 a Saluzzo, nel cuore del Piemonte frutticolo. Costitutore della nuova varietà è Dario Miretti, titolare degli omonimi Vivai in regione Paschere a Saluzzo.

Green Angel® si presenta come una mutazione genetica spontanea e stabile del kiwi Hayward ma con una tipologia di pianta completamente diversa, apparato radicale ridotto, tronco di minore diametro, rami corti con internodi ravvicinati, foglie più piccole.

Il frutto è analogo ad Hayward, ma con contenuti di zuccheri e sostanza secca più elevati grazie alla migliore esposizione ai raggi solari per l'apparato fogliare più contenuto. Data la maggiore tolleranza a Psa, Green Angel® necessita di minori trattamenti, con evidenti vantaggi dal punto di vista fitosanitario.

La mutazione genetica naturale della nuova varietà è stata osservata e seguita con attenzione dal vivaista Miretti e poi sottoposta a due iniziali protocolli di ricerca sperimentale (più un terzo in fase di completamento) da parte di Ant-net, società di Agroinnova, il centro di competenza per l'innovazione agro-ambientale diretto dalla luminare di patologia vegetale Maria Lodovica Gullino dell'università di Torino.

Per maggiori info: vivaimiretti@alice.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto