Settimana 18 del 2019

Panoramica sul mercato europeo delle patate

Come riporta la nota di mercato Fiwap/PCA, in Belgio si osserva una migliore domanda per l'esportazione verso l'Europa orientale (Polonia, Romania, Croazia, Ungheria) e, in misura minore, verso l'Europa meridionale (Spagna, Portogallo, Grecia). Ciò rafforza i mercati (Paesi Bassi e Francia, che sono i primi esportatori) e influenza i prezzi in Belgio. Diversi trasformatori stanno acquistando di nuovo le varietà Fontane, Challenger e altre specifiche per l'industria.

I mercati rimangono stabili (Fontane: da 25 a 27 euro/quintale; Challenger: da 25 a 27 €/q; Bintje: da 20 a 25 €/q a seconda di qualità e destinazione).

Mercati fisici europei - Sommario dei prezzi (fonte: NEPG)Paesi Bassi
Le transazioni reali osservate la scorsa settimana sono state comprese tra 30 e 33 €/q in consegna diretta, a seconda di varietà e calibro. Per l'industria, sono segnalate alcune vendite a 33-35 €/q per la consegna a maggio (Markies o Agria) e oltre 35 €/q per il mercato del fresco. L'umore è sostenuto, con poca pressione sull'offerta. Pochi gli acquirenti per consegna immediata. D'altro canto, l'interesse delle industrie è tornato per la consegna nella seconda metà di maggio e a giugno.

L'export si sta rinvigorendo verso Romania e Polonia per via delle scorte molto limitate in quei Paesi. I prezzi di partenza si aggirano tra 32 e 34 €/q. L'offerta per le novelle mediterranee rimane limitata e costosa (da 0,60 a 0,80 €/kg), quindi questi volumi sono facilmente assorbiti dal mercato del fresco dell'Europa occidentale, che continua a lavorare principalmente su vecchi raccolti. Molti progressi nella semina si sono registrati la settimana scorsa, ma le grandi aziende agricole hanno ancora bisogno di almeno una settimana per finire. La siccità e le temperature fresche stanno rallentando la crescita delle colture precoci.

Quotazione PotatoNL: anche disponibile su www.potatonl.com

Le esportazioni olandesi (fonte: NAO via VTA) hanno raggiunto 68.768 tonnellate lo scorso marzo, e sono state destinate principalmente in Belgio (40.946 ton), Germania (circa 8.500 ton) e Francia (3.500 ton). Le destinazioni lontane non sono state molto attive, con solo 2.200 ton per Africa e 3.900 ton per Americhe/Asia. Dall'inizio della stagione, l'export ha raggiunto 572.883 ton, in calo rispetto allo scorso anno (628.857 ton), a causa della scarsa produzione europea e dei prezzi medi elevati.

Francia
Per l'industria, i prezzi si sono stabilizzati o appaiono leggermente in rialzo, su un mercato calmo che mostra una domanda migliore, per raccolta immediata o successiva. L'esportazione rafforza il mercato del fresco con prezzi molto fissi per mancanza di merci disponibili. Si registrano cambi nell'Europa orientale e meridionale.

Scorte molto basse alla fine di marzo: UNPT/NIPT ha valutatogli stock presso i produttori francesi il 3 marzo in 750mila ton, 576mila delle destinate all'industria e 174mila ton al mercato del fresco. La quota libera è storicamente bassa.

Germania
Sul mercato fresco (Renania), fine delle quotazioni. I prezzi per le ultime patate sono risultati in rialzo. Per i tuberi a pasta soda in vendita presso le aziende agricole (Renania), le quotazioni si sono aggirate da 11 a 13 euro per sacco da 25 kg (in lieve aumento). Per le patate da industria (patatine fritte), i prezzi per le varietà friabili sono rimasti invariati: Agria a 30 €/q, Fontane a 29 €/q e Innovator a 31 €/q.

Gran Bretagna
Prezzo medio alla produzione (tutti i mercati) nella 16ma settimana: 28,36 €/q (25,22 €/q nella settimana 15).

L'attività di semina ha rallentato i mercati nelle ultime settimane, a eccezione del proseguimento delle esportazioni. La pioggia è ora desiderata ovunque perché le riserve sono basse. I prezzi sono fermi o in rialzo per la qualità superiore del vecchio raccolto che è ancora richiesto sul mercato del fresco, nei mercati al dettaglio e all'ingrosso. 

Stock inglesi molto scarsi (fonte: AHDB): meno di 1 milione di tonnellate alla fine di marzo, che è 353mila ton in meno rispetto allo scorso anno (-26%). Rispetto alla media degli ultimi 5 anni, le scorte attuali sono diminuite del 13%.

Per maggiori informazioni:
FIWAP
www.fiwap.be


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto