In 630 supermercati

Frutta e verdura sfusa o senza plastica: Rewe testa il riscontro da parte dei consumatori

Otto clienti su dieci rinuncerebbero immediatamente agli imballaggi usa e getta nell'acquisto di prodotti alimentari, soprattutto per quanto riguarda frutta e verdura. La catena di distribuzione REWE lo ha verificato in un importante test sul packaging condotto in Germania in circa 630 supermercati REWE e nahkauf, nel Baden-Württemberg, Palatinato e Saarland.

I prodotti ortofrutticoli biologici vengono forniti senza imballaggi in plastica, oppure in confezioni più rispettose dell'ambiente. Il potenziale di risparmio annuale è di 90.000 chilogrammi di materiale da imballaggio, di cui fino a 60.000 chilogrammi sarebbero di plastica.

REWE sta facendo un lavoro pioneristico con questo test pilota per acquisire informazioni importanti su come procedere all'eliminazione su vasta scala della plastica, nel suo assortimento di frutta e verdura.

‘Potenziare l'impegno ambientale'
"In considerazione della portata globale dell'inquinamento ambientale dei rifiuti di plastica, noi, in qualità di rivenditori di prodotti alimentari, siamo corresponsabili nel contrastare e intensificare il nostro impegno nei confronti dell'ambiente", afferma Peter Maly, responsabile alle vendite di oltre 3.300 supermercati REWE, a livello nazionale .

"L'attenzione si concentra su soluzioni che rendono superflui gli imballaggi, ma anche finalizzate a un utilizzo più economico dei materiali, e allo sviluppo di alternative innovative e più ecologiche. Allo stesso tempo, vogliamo rendere più facile ai nostri clienti fare qualcosa per l’ambiente. Questo è il motivo per cui il nostro test è così importante, e i risultati e le indicazioni che fornirà ci guideranno nelle prossime fasi". REWE si è posta l'obiettivo di rendere tutti gli imballaggi, a private label del distributore, rispettosi dell'ambiente entro la fine del 2030.

L'amministratore delegato dell'associazione ambientalista tedesca NABU, Leif Miller, si dichiara soddisfatto dell'iniziativa: "NABU considera il test un ulteriore passo avanti per limitare l'impiego degli imballaggi in plastica nei supermercati. In Germania, utilizziamo oltre 220 chilogrammi di imballaggi pro capite all'anno. Abbiamo bisogno di soluzioni che rendano minimo l’impiego di tutti i tipi di materiali, tra cui vetro, carta e alluminio, quindi siamo soddisfatti di questa iniziativa ecologica di REWE".

Il test includerà 107 tipi di frutta e verdura biologica. Non tutti questi prodotti saranno proposti sfusi. Dal momento che l'imballaggio di plastica contribuisce soprattutto a garantire la freschezza, la qualità e l'igiene del prodotto, lungo l'intera catena del valore, il test su vasta scala continuerà a proteggere, ad esempio, alcuni piccoli frutti molto delicati o insalate a foglia fresche, come la lattuga o la rucola . E, naturalmente, prodotti come patate e cipolle, che non possono essere etichettati individualmente per garantire che vengano differenziati dai prodotti convenience, inizialmente non possono essere forniti completamente sfusi.

In questi casi, vengono utilizzate soluzioni di etichettatura e imballaggio più rispettose dell'ambiente. Quindi ci sarà una valutazione su come le diverse misure adottate abbiano preservato la freschezza e la shelf life del prodotto, quanto sono praticabili e se sono gradite dal cliente.

"Evita, riduci, migliora"
Il gruppo REWE ha già in assortimento 1.112 prodotti confezionati a marchio proprio, più rispettosi dell'ambiente in linea con il loro motto "evitare, ridurre, migliorare". Come risultato di queste misure, ogni anno vengono utilizzate circa 7.000 tonnellate di plastica in meno. Gli esempi includono il "marchio naturale" per tutto l'anno sulle patate dolci biologiche, la riduzione degli spessori delle pellicole e il passaggio dall'imballaggio con il film ai nastri adesivi e alle etichette.

Oltre a tutto ciò, vengono utilizzate carta erba o carta certificata per cassette di frutta confezionata o bottiglie di plastica riciclate per la pulizia, il lavaggio e i detergenti. Con le retine riutilizzabili come alternativa al sacchetto di plastica, REWE fa appello ai clienti perché acquistino sempre più frutta e verdura sfuse. E poi ci sono cannucce in acciaio inossidabile in sostituzione delle cannucce di plastica usa e getta, così come i cotton-fioc con il bastoncino di carta anziché di plastica, tutti disponibili presso i supermercati REWE.

Promuovendo alternative riciclabili, materie prime alternative e materie prime secondarie, riducendo il materiale di imballaggio e utilizzando plastica riciclabile, e passando al 100% di imballaggi in carta certificati, il gruppo REWE punta a ridurre costantemente l'impatto ambientale dei suoi imballaggi.

Per maggiori informazioni: www.rewe.de 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto