Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La testimonianza di Vincenzo Malagrino' (Fruttone Bio)

Biologico: dopo una difficile campagna agrumaria, ora e' tempo di drupacee precoci

Archiviata una complessa campagna agrumaria 2018/19, ora si pensa alla stagione drupacee, che si svilupperà fino all'inizio di luglio. Si articolerà su produzioni precoci di albicocche, pesche e nettarine, con partenza della raccolta nella prima decade di maggio. Ne abbiamo parlato con Vincenzo Malagrinò (nella foto sotto), titolare della calabrese Fruttone Bio.

Vincenzo Malagrinò.

"Tutto è partito dal caldo registrato nell'estate 2018 e dalla scarsità di piogge, quasi pari a zero. Nel mese di settembre, la siccità è proseguita fino a quando, a inizio ottobre, un nubifragio ha portato a un surplus di acqua. Gli agrumeti sono andati in stress per il cambiamento repentino delle condizioni climatiche. Temperature più alte della media del periodo si sono nuovamente registrate a inizio raccolta delle clementine, intorno al 15 ottobre. Il problema era l'umidità notturna che non evaporava neanche con il sole diurno. Il prodotto in raccolta risultava quindi bagnato, cosa che inizialmente ne ha danneggiato la conservabilità".

Le prime spedizioni di clementine, raccolte umide, lavorate e spedite, non arrivavano a destinazione senza muffa. "Per tutto ottobre e novembre abbiamo registrato questa problematica. I nostri clienti finali italiani ed esteri hanno perciò risentito della situazione. Anche il consumatore, portando a casa le clementine, notava marciume sul fondo delle confezioni, il che non ha certamente invogliato ad acquisti e consumi successivi".

Agrumeto bio dell'azienda alla data del 19 aprile 2019. Al momento si è in fase di fioritura per la prossima campagna 2019/20 (foto scattata il 18 aprile 2019). L'impianto risale agli anni Sessanta e viene gestito con sostanza organica e olio bianco.

"Abbiamo registrato pertanto una mancata vendita del prodotto, a favore invece delle mele. Nel periodo clou del consumo delle clementine si vendevano quindi altre tipologie di frutta. Verso gennaio si riusciva a stento a collocare la merce, a prezzi bassissimi per via anche della massiccia presenza di prodotto estero. Nella Piana di Sibari, a conti fatti, dovremmo aver lasciato sulle piante addirittura un 35% del raccolto totale".

La Fruttone Bio ha registrato, successivamente, una ripresa a fine gennaio, grazie ad alcuni areali bio nella Piana di Gioia Tauro, che hanno permesso di proseguire la campagna agrumaria fino al 18 aprile.

Agrumeto bio dell'azienda alla data del 18 aprile 2019. Al momento si è in fase di fioritura per la prossima campagna 2019/20 (foto scattata il 18 aprile 2019).

"Per la prossima stagione le aspettative sono positive, in quanto la fioritura si sta presentando bene. Ma tutto dipenderà sempre dal clima", continua Malagrinò.

Arnie portate nei giorni scorsi nell'agrumeto per l'impollinazione delle piante (foto scattata il 18 aprile 2019).

Per quanto riguarda le drupacee biologiche, si partirà con la raccolta delle albicocche Mirlo Blanco nella prima decade di maggio. "Uno dei nostri produttori ha un impianto di un ettaro al sesto anno, che in questa stagione produrrà buoni quantitativi commercializzabili. Ha appena effettuato il diradamento e la prima raccolta è prevista intorno al 7-10 maggio, clima permettendo".

Albicocco Mirlo Blanco, diradato il giorno prima dello scatto della foto (foto scattata il 18 aprile 2019).

"E' un'albicocca dalla dolcezza straordinaria e, in termini di sapore, possiamo paragonarla a una Orange Rubis, ma con il vantaggio della precocità su questa cultivar – dichiara Malagrinò – La Mirlo Blanco mostra una sfaccettatura rosso-arancio a maturazione ed è una varietà ad elevato fabbisogno di ore di freddo".

Albicoccheto della varietà Mirlo Blanco a strapiombo sul mare, nell'area di Rocca Imperiale. Il microclima in questa zona garantisce il giusto equilibrio tra ore di freddo e di sole (foto scattata il 18 aprile 2019).

Pesche Tastired, pre-diradamento (foto scattata il 18 aprile 2019).

In raccolta, dal 20 maggio in poi, ci saranno pesche Rich May e Tastired, nettarine Big Bang e pesche piatte Ufo 4. "Il diradamento avverrà a giorni e siamo fiduciosi sulla campagna", conclude Malagrinò.

Nettarine Big Bang, pre-diradamento (foto scattata il 18 aprile 2019).

Pesche piatte Ufo 4, pre-diradamento (foto scattata il 18 aprile 2019).

Contatti:
Vincenzo Malagrinò 
Fruttone Bio Group
Via Giannone, 147
Corigliano Calabro (CS)
Tel.: +39 (0)983 877 23
Fax: +39 (0)983 877 23
Email: info@fruttonebio.it
Web: www.fruttonebio.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto