Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il futuro della logistica agricola esaminato al Rotterdam Food Cluster

Blockchain, tracciabilità, catena di approvvigionamento e configurazione del carico sono alcuni dei termini che si sono sentiti durante l'evento "Il futuro della logistica agricola", tenutosi qualche giorno fa a Rotterdam. Diverse imprese e organizzazioni hanno preso parte a questo evento per presentare le loro soluzioni e novità per la logistica nel settore dei prodotti ortofrutticoli. Ma qual è il comune denominatore? Quello di rendere il settore più efficiente sul fronte dei dati, in modo che le aziende ottimizzino i tempi. Emma Taapken, Alfred Botterhuis, Bob Castelein, Freek Brilleman e Tom Tillemans hanno partecipato per parlare delle loro iniziative.


I relatori dell'evento: Freek Brilleman, Alfred Botterhuis, Bob Catelein, Tom Tillemanse, Emma Taapken

Alcuni dei partecipanti avevano molto in comune. Boxinsider, Deliver e Smart Logistics si sono concentrati, per esempio, sullo sviluppo di una piattaforma per i dati, che consenta alle parti coinvolte di lavorare meglio insieme. 

Boxinsider
Boxinsider, per esempio, è un'iniziativa per la realizzazione di un'applicazione track-and-trace che facilita le aziende nel controllo della posizione dei loro carichi e permette di sapere quando il carico giunge a destinazione.

Secondo Emma Taapken, product leader per Boxinsider - "Ciò può fare risparmiare alle aziende fino a 2 ore di tempo nel controllo della posizione del container". Tuttavia, la piattaforma dipende dai dati che le società condividono e quindi anche dalle aziende che utilizzano tale  applicazione. Attualmente, l'impresa che ha sviluppato Boxinsider è occupata con l'impostazione delle notifiche per la sua app; ciò significa che le società potranno spendere ancora meno tempo nel controllo dei tempi di arrivo dei loro container.

Emma Taapken

Deliver
Anche Deliver utilizza la tecnologia blockchain per rendere trasparenti tutti i documenti e i dati per le controparti coinvolte. Anche in questo caso, i dati sono importanti per rendere efficiente questo progetto. Alfred Botterhuis, di Deliver, ha sottolineato come in questo caso i dati rimangano di proprietà delle parti in questione.

Alfred Botterhuis

Smart Logistics
Anche Smart Logistics si basa sui dati disponibili; eppure, l'obiettivo di questa organizzazione è diverso da quello di Deliver e Boxinsider. Infatti, l'obiettivo principale è quello di ridurre il traffico merci su strada sfruttando in modo ottimale lo strumento.

Freek Brilleman, di Smart Logistics, ha specificato: "Un camion su tre viaggia senza carico". Anche per questa organizzazione, i dati sono essenziali per impostare il progetto come strumento di comunicazione per gli utenti. Nel 2018, l'impatto del progetto è diventato evidente dopo una simulazione. "Abbiamo notato un calo del 15% nel numero di chilometri senza carico percorsi nella fase logistica. Ciò non si limita a fare diminuire il traffico su strada, ma anche a ridurre le emissioni".

Freek Brilleman

New Waves
Due dei progetti mostravano un focus diverso. Ad esempio Tom Tillemans ha parlato del progetto New Waves, che si concentra sulla ricerca di alternative per il trasporto su strada, facendo un uso maggiore della ferrovia e della navigazione interna, per esempio. In realtà questo programma sembra essere meno adatto per il settore ortofrutticolo, perché i tempi di trasporto risultano più lunghi rispetto al trasporto su strada.

Container refrigerati
Bob Castelein, legato al progetto Eureka, ha parlato della ricerca di soluzioni per il mercato dei container refrigerati, in cui attualmente si registra una forte crescita, e della maniera in cui porti e controparti interessate possono risparmiare ulteriore tempo.

Bob Castelein

Il focus di questi progetti non è stata riservato solo alla condivisione dei dati, ma anche a progetti relativi all'import olandese. Emma: "E' soprattutto l'import che richiede simili soluzioni". Bob: "L'import è molto più soggetto alla concorrenza da parte di altri paesi europei. Come Paesi Bassi, possiamo distinguerci in questo". 

Maggiori info:
Rotterdam Food Cluster
Email: info@rotterdamfoodcluster.com   
Web: www.rotterdamfoodcluster.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto