Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Triplicare le superfici destinate a biologico: l'obiettivo di un'azienda italiana

"Quest'anno, la campagna delle referenze invernali si chiude in positivo, con un +12% rispetto allo scorso anno. Le quotazioni migliori si sono avute con i ravanelli e la lattuga Batavia verde. I nostri prodotti (cavolo rapa, ravanelli, bietole di vari colori, rucola, pomodori, meloni) sono in parte derivanti da agricoltura integrata e in parte da agricoltura biologica". Così riporta Salvatore Barracca - capo azienda per La Reggia - a FreshPlaza.

L'impresa conta, tra i suoi mercati principali, Austria e Germania (che rappresentano l'80% del fatturato aziendale); mentre l'Italia costituisce solo il 20%: "Riforniamo prevalentemente le mense, da Roma a Bolzano". 

La Reggia sta investendo convintamente nel biologico: "Per il 2020 prevediamo che le superfici a regime bio saranno il triplo rispetto agli attuali 30 ettari. Crediamo che, nei prossimi anni, sarà il biologico a dettare le leggi di mercato. Per noi rappresenta un punto di svolta: un ambiente più salubre, un prodotto più sicuro e un consumatore con maggiori garanzie. Coltivare prodotti in regime biologico non è solo tendenza, è passione per l'agricoltura; infatti produrre ravanelli bio non è per nulla semplice. La nostra rucola, sempre allevata in biologico, ha un sapore eccezionale".

"Siamo coinvolti in sperimentazioni con una ditta sementiera per testare varietà di lattuga più resistenti alle fitopatie e che perciò meglio si adattano al regime biologico. Inoltre, lo scorso anno abbiamo sperimentato con il CREA come le piante rispondano a stress di natura biotica e abiotica a seguito dell'aggiunta di Micorrize e microrganismi utili".

"Siamo soliti adoperare tecniche quali: rotazioni colturali, sovescio con Crotalaria e Sorgo e solarizzazione. Utilizziamo, inoltre film plastici biodegradabili costituiti da amido di mais. Ribadisco che garantire tutto l'anno un prodotto biologico richiede molte sfide e molti rischi. Ovviamente, le nostre spine nel fianco sono rappresentate da: avversità climatiche e problemi fitosanitari".

"Per il futuro - conclude Salvatore - ci piacerebbe aumentare la gamma di referenze disponibili. Stiamo valutando per esempio se realizzare prodotti bio di quarta gamma e stiamo puntando maggiormente all'aggregazione. E poi, oltre alla certificazione GlobalGAP, di cui già siamo in possesso, stiamo per ricevere anche quela denominata Naturland, che garantisce l'etica e la sicurezza sul lavoro e restringe la gamma di prodotti fitosanitari consentiti".

Contatti:
La Reggia a.r.l
Società Cooperativa Agricola
Contatti:
Via Cimitero di Trentola II traversa, 14
81030 S.Marcellino, Caserta
Tel: (+39) 081 8146655
Email: coop.lareggia@libero.it
Web: www.cooplareggia.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto