Melagrane, bacche di goji e lamponi

Nuove opportunita' per l'agroalimentare del Metapontino: convegno sui frutti rossi

Successo strepitoso per il convegno dal tema "Nuove opportunità per l'agroalimentare del metapontino: i frutti della salute", tenutosi ieri a Marconia (Matera), presso l'Auditorium dell'Istituto Tecnologico Agrario - Agroalimentare e Agroindustria "G. Cerabona". 

Clicca qui per accedere all'album fotografico completo.

Studenti, professionisti, imprenditori di vari settori, agricoltori e appassionati hanno partecipato all'evento per approfondire la conoscenza delle varie caratteristiche nutraceutiche dei frutti rossi e per incentivare e invogliare i diversi possibili produttori presenti allo sviluppo di queste nuove coltivazioni, in areali idonei.

Clicca qui per accedere all'album fotografico completo.

I relatori hanno trattato le principali tematiche relative alle tecniche di coltivazione, alle esigenze pedoclimatiche/colturali e alle diverse strategie commerciali, grazie anche ai contributi di alcune aziende meridionali.

Dopo i saluti istituzionali con i vari esponenti regionali, provinciali e locali, ad aprire i lavori è stato Giulio Sarli, docente dell'Università degli Studi del Molise, il quale, con la sua introduzione scientifica, ha ben chiarito i contenuti nutraceutici dei frutti rossi, definendoli miniera di antiossidanti, minerali, vitamine e altre sostanze benefiche.

Clicca qui per accedere all'album fotografico completo.

Vitale Nuzzo docente dell'Università degli studi di Basilicata, ha poi spiegato alla platea le diverse esigenze pedoclimatiche e colturali per la coltivazione di frutti rossi. "Nello specifico, gli studi universitari si stanno concentrando nella stima della variabilità ambientale del territorio regionale". Così riferisce a FreshPlaza il professor Nuzzo, il quale aggiunge: "La sfida attuale è quella di produrre molto a costo e impatto ambientale più basso possibile, individuando gli ambienti più idonei per una determinata coltura. I frutti protagonisti di questo convegno sembrano adattarsi negli ambienti del metapontino. E' opportuno però considerare, nel prossimo futuro, il verificarsi di annate con temperature estive molto elevate e prolungate, con conseguenti problemi di scottature sui frutti, oppure di inverni troppo caldi, con conseguenti problemi sul soddisfacimento delle esigenze di ore di freddo per le piante.

Giovanni Carlo Di Renzo, docente di Macchine e impianti per industrie alimentari presso Università degli studi di Basilicata ha illustrato le le diverse innovazioni nella tecnologia post raccolta dei frutti rossi.

Clicca qui per accedere all'album fotografico completo.

Tra gli ospiti d'eccezione, era presente Masseria Fruttirossi, leader nazionale nella produzione di melagrane. Dario De Lisi e Davide De Lisi, rispettivamente Sales Manager e Production Manager dell'azienda, hanno presento il loro progetto di filiera chiusa a km 0, che, ormai da qualche mese, grazie al moderno stabilimento di trasformazione e confezionamento, commercializza in Italia e all'estero i prodotti a brand Lome Super Fruit. "Essendo un argomento a noi caro, abbiamo garantito la nostra presenza a questa manifestazione, anche perché crediamo molto nell'aspetto culturale di diffusione delle conoscenze", spiega Dario De Lisi.

"L'attenzione sempre crescente verso alimenti funzionali e benefici ci ha permesso di farci conoscere anche al di fuori dei confini nazionali. Attraverso le nostre produzioni, intendiamo fornire frutti che possano soddisfare questa l'esigenza dei consumatori. Siamo sicuri che i frutti rossi possano rappresentare una svolta per gli imprenditori agricoli anche nel metapontino, affinché trovino soddisfazione nel loro lavoro quotidiano".

Clicca qui per accedere all'album fotografico completo.

A fare gli onori di casa è stato invece l'imprenditore lucano Demetrio Nicodemo, responsabile di produzione della Nicofruit, realtà imprenditoriale specializzata nella produzione di fragole, uva da tavola e altre referenze. Il manager ha illustrato ai presenti la produzione di lamponi con la tecnica del fuori suolo.

Clicca qui per accedere all'album fotografico completo.

Il tutto alternato con degustazioni a base di fragole e frutti rossi preparate dall'Istituto Alberghiero di Marconia. Il convegno è stato anche occasione di orientamento universitario e professionale, in questo caso condotto da Maria Nuzzaci, docente presso l'Università degli Studi di Basilicata. 

L'evento è stato un connubio di conoscenze e opportunità, tra le testimonianze delle realtà imprenditoriali affermate sul territorio nazionale e la parte scientifica, in una location che ben si adatta a queste manifestazioni, al fine di promuovere nuove strade, con progetti agricoli e imprenditoriali che potrebbero costituire una risposta per il futuro del territorio.

Clicca qui per accedere all'album fotografico completo.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto