Avvisi



Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Cresce l'import di carote in Germania

I volumi d'importazione delle carote in Germania sono stati piuttosto instabili negli ultimi anni. Nel 2015, i volumi complessivi hanno superato 264mila ton, rispetto alle 226mila del 2014. Inoltre, le esportazioni hanno mostrato tassi di crescita interessanti. Infatti, rispetto al 2017, nel 2018 le esportazioni totali sono raddoppiate. Questo secondo le stime dell'Istituto federale tedesco per l'Agricoltura e Alimentazione (BLE).

Il mercato delle carote sta sperimentando variazioni anche quest'anno. A causa dei problemi di qualità (dovuti al clima) dei prodotti nazionali stoccati, le merci d'importazione al momento acquistano un'importanza maggiore.


"Situazione insolita"
Quest'anno, alcune zone di produzione hanno avuto difficoltà a conservare in cella i loro prodotti, a causa di condizioni climatiche sfavorevoli. La qualità si è deteriorata piuttosto rapidamente. Come risultato, il mercato ha cominciato prima a importare prodotti da altre origini.

"Le carote olandesi arrivano sul mercato tedesco in grandi quantità, mentre negli ultimi anni si sono vendute principalmente carote regionali, grazie a un aumento dei programmi locali nel settore di vendita alimentare al dettaglio, Perciò, quest'anno stiamo assistendo a una situazione insolita per quanto riguarda le importazioni".

Israele: il paese d'esportazione del futuro?
Attualmente, si prevede che le importazioni di prodotto olandese si interromperanno entro la settimana 15-16 del 2019, con il risultato che la vendita al dettaglio alimentare comincerà a passare sempre di più alla produzione da Israele e dalla Spagna. "Il prodotto spagnolo è diventato più scarso negli ultimi anni, perché si producono sempre più altri prodotti ortofrutticoli. L'anno scorso ci sono anche state pesanti piogge che hanno ridotto i volumi in arrivo in Germania". Israele, d'altro canto, si sta affermando come ottima alternativa, dal momento che pone una grande enfasi sulla coltivazione convenzionale al posto di quella biologica.

La coltivazione estera di carote snack guadagna terreno
Oltre ai suddetti paesi, ci sono anche origini alternative. Al momento, anche l'Italia è presente sul mercato in misura minore e, a partire da metà maggio, pure la Francia dovrebbe essere attiva. Un argomento importante nel settore odierno delle carote è lo sviluppo stabile nel commercio delle tipologie snack. Queste varietà vengono coltivate in molti paesi come Italia, Portogallo, Israele e Danimarca.

Al momento la Danimarca, come la Germania, si trova nella fase finale della sua produzione, ma molti fornitori passeranno senza soluzione di continuità al nuovo raccolto del Portogallo. Secondo le aspettative, il prodotto domestico non arriverà sul mercato prima della fine di maggio.


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto