L'Altra Meta' della Terra: raccontare l'impresa femminile insieme all'Associazione Nazionale Donne dell'Ortofrutta

"L'Altra Metà della Terra": questo il titolo della serie di incontri dedicati a donne e agricoltura e realizzati a Rutigliano, in provincia di Bari, con il sostegno dell'Assessorato alla Cultura del Comune. Nel secondo appuntamento, svoltosi lo scorso 14 marzo, è stato posto in primo piano il ruolo delle imprenditrici del territorio e la loro esperienza professionale e umana.

E, come sempre accade quando si dà voce all'esperienza imprenditoriale "al femminile" in ortofrutta, colpisce la passione, la vivacità e l'approccio innovativo nell'affrontare i temi della competitività di una filiera, quella dell'uva da tavola, tra le più importanti nel mondo.

Le esperienze raccontate nel corso della serata organizzata da Teresa Diomede, Ceo di Racemus, hanno toccato professionalità diverse impegnate nel settore, a partire dalla tecnica di campo, fattore chiave della qualità del prodotto, raccontata da Annamaria Fanelli, tecnico di campo per Graper srl.

"Un'esperienza difficile - racconta Annamaria -  perché all'inizio era quasi impossibile farsi ascoltare da uomini con decenni di presenza in questo settore. Portare innovazione in campo, proporre una gestione del terreno più sostenibile, proporre il sovescio, limitare i trattamenti al necessario non è stato facile, ma i risultati sono arrivati e - con questi - anche la credibilità".

Stesso orgoglio ed entusiasmo anche da parte di Isabella Palumbo, referente commerciale del Gruppo CjO Salvi, la quale ha descritto il primo approccio alle certificazioni di qualità richieste dall'Europa. Un tema che dieci anni fa era vissuto come appesantimento burocratico e che invece ha dato modo alle aziende di conquistare spazi di mercato in tutto il mondo. L'area delle certificazioni di qualità è ampiamente e con successo occupata da professioniste donne e una ragione ci sarà!

Simona Valenzano, amministratore unico del Gruppo Fra.Va.

A parlare di impresa ed esperienza di gestione è stata Simona Valenzano, amministratore unico del Gruppo Fra.Va. Non è stato facile per Simona farsi accettare nel ruolo affidatogli dal padre. Ha dovuto inizialmente superare la diffidenza dei produttori e dei clienti, abituati a rapportarsi con figure maschili in azienda, ma la determinazione e le capacità dell'imprenditrice hanno portato l'azienda a una visione innovativa e altamente qualificata, con forti investimenti proprio sul versante delle tecnologie finalizzate alla standardizzazione della qualità dei prodotti (uva e ciliegie) e alla ecosostenibilità.

La forza dell'imprenditoria femminile in Puglia - e a Rutigliano in particolare - si tocca con mano considerando la presenza e gli interventi di numerose giovani agronome, neo laureate a Bari figlie di imprenditori con un futuro in azienda.

Alle esperienze di donne in campo si sono susseguite, insieme ad altre voci della filiera, come la giornalista Teresa Manuzzi di Uva da tavola.com, che ha raccontato la conquista della fiducia da parte degli operatori, raggiunta con fatica e professionalità, e Rossella Gigli, Direttore di FreshPlaza.it, che ha messo in evidenza l'importanza delle pari opportunità affinché le professioniste donne possano avere voce nel settore.

L'incontro di Rutigliano, come richiesto esplicitamente dall'Assessore alla Cultura Giuseppe Rocco Poli si è concluso con un'azione concreta, un passo avanti dell'Associazione Nazionale "Le Donne dell'Ortofrutta" che, proprio a Rutigliano, ha nominato Teresa Diomede coordinatrice dell'Associazione per la Regione Puglia.

"L'Associazione – dichiara la presidente Alessandra Ravaioli (nella foto a destra con Simona Valenzano)  – deve crescere nei territori vocati alla produzione e per questo abbiamo istituito la figura della coordinatrice regionale. Si parte dalla Puglia con Teresa Diomede che, da imprenditrice illuminata, potrà certamente raccogliere sul territorio le esigenze delle donne e dare forza alla nostra rete".

Sempre sul tema di fatti concreti per rafforzare la presenza femminile in ortofrutta, l'intervento di Valentina Piraccini, responsabile rapporti internazionali di Macfrut. Valentina ha raccontato la sua esperienza di donna impegnata a dare una dimensione internazionale alla Fiera italiana dell'ortofrutta e ha invitato tutti i presenti al Table Grape Meeting, il grande evento dedicato all'uva da tavola in programma a Macfrut venerdì 10 maggio dalle ore 10:30.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto