Copertura del ciliegio, tra qualita' e resa

L'uso di tunnel alti nella produzione di ciliegie è una soluzione ormai diffusa per ridurre il cracking indotto dalla pioggia. Tuttavia, sono disponibili ancora poche informazioni sugli effetti di queste coperture sulla fisiologia degli alberi e sulla qualità delle ciliegie nei frutteti tradizionali.

I ricercatori dell'Università Cattolica del Cile di Santiago hanno valutato i cambiamenti fisiologici e produttivi del ciliegio dolce coltivato sotto tunnel in un clima di tipo mediterraneo nella Valle Centrale del Cile (35° 1' S, 71° 32' O).

Nel 2017, è stata condotta una prova in un frutteto commerciale valutando la cultivar precoce e altamente produttiva Royal Dawn innestata su MaxMa 14. Gli alberi sono stati allevati a Y, con un sesto d'impianto di 4,5 x 2,0 m e irrigati a goccia con quattro irrigatori (ciascuno con una portata di 4 L/h) per albero. Per lo studio sono stati confrontati alberi sotto tunnel alti multi-bay Haygrove® e alberi in pieno campo (controllo). I risultati di questo studio sono stati pubblicati lo scorso 12 marzo sulla rivista Scientia Horticulturae.

"Il valore medio di conduttanza stomatica (gs) è aumentato durante lo sviluppo dei frutti, ma i valori sotto copertura sono stati generalmente superiori del 30% rispetto a quelli di pieno campo - riferiscono i ricercatori - La piena fioritura si è verificata 4 giorni prima sotto copertura e la raccolta delle ciliegie è stata anticipata di 8 giorni rispetto al pieno campo, con rese simili (15 kg/albero). Gli alberi sotto copertura hanno ricevuto il 20% in meno di acqua rispetto agli alberi in pieno campo. Non ci sono state differenze nella qualità dei frutti fra i diversi palchi della chioma".

Dai dati raccolti è emerso che sono state rilevate perdite significativamente inferiori di cracking (3%) negli alberi sotto tunnel rispetto a quelli in pieno campo (19%). Non sono state riscontrate differenze nel rapporto tra area fogliare e numero di ciliegie (193 cm2/frutto) tra gli alberi coperti e quelli in pieno campo, ma le ciliegie degli alberi coperti sono risultate più grandi, meno dolci e più tenere rispetto a quelle raccolte in pieno campo. Queste caratteristiche hanno modificato la qualità dei frutti e dovrebbero essere migliorate in relazione al mercato di riferimento e ai requisiti necessari per il trasporto e lo stoccaggio.

"I risultati ottenuti indicano che l'uso di alti tunnel per la produzione di ciliegie Royal Dawn innestato su MaxMa 14, in un clima di tipo mediterraneo, riduce la suscettibilità al cracking indotto dalla pioggia, anticipa la raccolta e aumenta la pezzatura del frutto", concludono i ricercatori.

Fonte: Víctor Blanco, Juan Pablo Zoffoli, M. Ayala, 'High tunnel cultivation of sweet cherry (Prunus avium L.): physiological and production variables', 2019, Scientia Horticulturae, Vol. 251, pag. 108-117.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto