Avvisi





La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

3-5 aprile 2019

Missione Omnibus in Lussemburgo, il mercato d'oro dell'Horeca

Omnibus conferma una tappa in Lussemburgo al rientro dalla missione che ha per focus il Belgio tra il 3 e il 5 aprile prossimi. Un viaggio esplorativo nel Granducato ha convinto gli organizzatori a prendere contatto con il principale distributore di ortofrutta del piccolo Paese nel cuore dell'Europa, distributore che ha accettato di buon grado di ricevere le aziende italiane di esportazione di ortofrutta che parteciperanno alla missione per verificare le possibilità di sviluppare relazioni commerciali.

La Provencale ha una piattaforma con annesso punto vendita di 60 mila metri quadri. Possiede 140 tra camion e furgoni di proprietà con i quali rifornisce quotidianamente, sei giorni la settimana, banche, ristoranti, alberghi, scuole e supermercati, non solo in Lussemburgo ma anche in Belgio, Francia e Germania, in un raggio di 200 chilometri dalla base di Città di Lussemburgo. Ha anche un servizio export per spedizioni di ortofrutta europea Oltremare, dall'Africa (Ghana) all'Asia (Repubbliche dell'Asia Centrale a partire dall'Azerbaigian). Acquista ogni giorno da 80 a 100 tonnellate di ortofrutta fresca d'importazione. Le provenienze principali sono nell'ordine: Belgio, Olanda, Spagna, Italia, Francia, Marocco.

Cesti di ortofrutta preparati da La Provencale destinati agli uffici finanziari di Città di Lussemburgo

Una percentuale dell'ortofrutta importata dal Belgio è di origine italiana. I principali prodotti importati direttamente dall'Italia sono: pomodoro ciliegino, finocchio, melanzane ma ci sono opportunità per la frutta e per il biologico. "Il problema con l'Italia - spiega Helder Cardoso, dello staff dei buyer di ortofrutta di La Provencale - è la logistica, sia per i tempi che per i costi. Un pallet dalla Spagna ci costa 80 euro di logistica, dall'Italia 150 euro, quasi il doppio. Le consegne avvengono in due-tre giorni, partenza Milano. A noi servono consegne in 36 ore. Con una logistica migliore l'Italia avrebbe tutto un altro peso nei nostri acquisti perché riconosciamo all'Italia, ad alcune aziende e per alcuni prodotti, una qualità indubbiamente superiore rispetto ad altre provenienze. E' un problema che tuttavia si può affrontare".

La Provencale è inserita in un Paese del tutto particolare, anche dal punto di vista della distribuzione dei prodotti freschi. L'economia del Lussemburgo è largamente basata sul settore bancario (circa 200 istituti bancari di tutto il mondo sono presenti nella capitale), oltre che sull'esportazione di acciaio e tecnologie. Gode di un grado di prosperità senza pari tra le democrazie industrializzate.

Il prodotto interno lordo pro capite colloca il Lussemburgo tra il secondo e il terzo posto al mondo, dopo il Qatar. E' più piccolo della più piccola regione italiana (la Val d'Aosta). Gli abitanti residenti sono solo 600 mila, la metà di origine straniera (100 mila immigrati sono portoghesi); la capitale, Città di Lussemburgo, conta 120 mila abitanti. Ma ogni giorno lavorativo Città di Lussemburgo e dintorni vengono raggiunti da 400 mila pendolari francesi, belgi e tedeschi (i confini con Germania, Francia e Belgio sono a meno di mezz'ora d'auto dalla capitale), impiegati soprattutto nel settore bancario ma anche nell'industria e in altri servizi. Un'invasione pacifica (del resto quanti si potrebbero permettere di pagare un appartamento 25 mila euro al metro quadro?) che ha comportato l'esplosione dei servizi dell'Horeca e in particolare del catering, dove la Provencale è protagonista assoluta.

La capitale è a meno di 250 km da Francoforte, Colonia, Mannheim in Germania e dalla capitale belga Bruxelles. Dista tra le 7 e le 8 ore di strada da Milano via Svizzera- Francia; circa 8 ore e mezzo da Verona via Monaco di Baviera-Stoccarda-Karlsruhe.

Le adesioni alla missione sono aperte e chiuderanno il 20 marzo. Un aggiornamento definitivo del programma è previsto per il 13 marzo.

Quella in Belgio e Lussemburgo è la prima delle tre missioni Omnibus 2019 focalizzate a supportare l'export ortofrutticolo italiano in diversi mercati. La seconda missione sarà a Parigi a fine giugno e la terza a Dubai e Jedda nella seconda settimana di dicembre. Omnibus è l'agenzia più specializzata in Italia in questo tipo di attività. Dal 2011 ha organizzato oltre 30 missioni in ogni angolo del mondo, tutte orientate concretamente allo sviluppo del business.


Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto