Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Vietnam: mercato ideale per gli esportatori di frutta stranieri, ma non ancora per l'Italia

Molti esportatori di frutta stranieri sono riusciti a entrare in Vietnam, sfruttando la crescente popolarità dei prodotti importati nel Paese. Secondo quanto riportato da vietnamplus.vn, l'anno scorso il consumo di frutta estera nella nazione ha raggiunto i 1.700 miliardi di dollari, e si prevede che continui ad aumentare. Ogni famiglia spende circa 193 dollari al mese in ortofrutta. Il Vietnam conta circa 93 milioni di abitanti. 

Seppure sia logico andare a cercarsi i consumatori dove ci sono i numeri, per l'Italia manca solo un passo per poter esportare in Vietnam (e non solo). I negoziati, infatti, sono ancora in una fase di stallo.

"Dalla chiusura del mercato russo nell'estate del 2014, nessun nuovo mercato è stato aperto per le mele italiane. L'ultimo, nel lontano 2013, è rappresentato dagli Stati Uniti, destinazione per la quale le autorità italiane hanno negoziato l'accesso attraverso un protocollo bilaterale", aveva dichiarato il coordinatore Ortofrutta di Alleanza cooperative agroalimentari Davide Vernocchi, a margine dell'inaugurazione di Fruit Logistica.

Il Vietnam è diventato un mercato ideale per le mele della Nuova Zelanda, che ha iniziato a esportare frutta nel Paese dopo l'apertura del volo diretto da Auckland a HCM City nel 2016.

Settimo mercato di importazione per le uve fresche australiane
Negli ultimi tre anni, molti esportatori di frutta esteri hanno cercato partner di importazione in Vietnam. Di recente, i tre maggiori viticoltori della Sunraysia australiana (che rappresentano l'australiana Table Grape Association Inc) e l'agenzia australiana di commercio (Austrade) hanno promosso le loro uve fresche di alta qualità ai consumatori di Hanoi e di HCM City. Il Vietnam è il settimo mercato di importazione per le uve fresche australiane.

La nazione è nel mirino anche della stessa Italia, proprio per quanto riguarda l'uva da tavola. "Per noi l'attenzione verso l'esportazione è di vitale importanza – ci spiegava di recente Donato Fanelli, coordinatore Comitato Uva Da tavola (cfr. FreshPlaza del 22/09/2019) – L'uva da tavola, in questi ultimi anni, ha compiuto notevoli passi in avanti sul post-raccolta. Siamo consapevoli che i mercati nazionali e europei stiano diventando sempre più saturi; da qui nasce l'esigenza di trovare nuovi sbocchi commerciali".

Come riporta vietnamplus.vn, il più grande esportatore di frutta in Vietnam rimane la Thailandia, con oltre il 40%, mentre la Cina è seconda con il 24%.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto