Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Cavolfiori a residuo zero: l'esperienza di una ditta apripista

In un momento in cui i prodotti a zero residui di pesticidi (ZRP) stanno attirando sempre più domanda nel mercato, Alain Jézéquel è orgoglioso di annunciare che la sua azienda Jézéquel Primeurs è la prima a offrire al mercato - all'interno di Collectif Nouveaux Champs - un ortaggio che può fregiarsi dell'etichetta ZRP.

"Attualmente, siamo gli unici a proporre un cavolfiore a residuo zero. Abbiamo messo in atto il processo a partire dallo scorso giugno e cominciato dall'inizio di gennaio a commercializzare i nostri prodotti”. E, secondo Alain, il consumatore si dimostra ricettivo a tale iniziativa. L'esordio è stato dunque incoraggiante.

ZRP: requisiti molto stringenti
"Ci è voluto un po' di tempo per convalidare il protocollo, perché le specifiche sono impegnative. Ad esempio, per quanto riguarda il cavolo verde, stiamo ancora cercando il protocollo appropriato. Dato che si tratta di un approccio che è costantemente soggetto ad analisi, non possiamo commettere errori. E se le analisi non vanno bene, non possiamo iniziare a commercializzare i prodotti. Ma ci crediamo molto, perché quando vediamo le analisi, siamo davvero a residui zero; è un prodotto veramente sano. Ogni terreno viene analizzato prima del raccolto e durante tutto il processo".

Impegnarsi in questa terza via significa anche anticipare il cambiamento: "Sappiamo molto bene che la maggior parte dei principi attivi scompariranno dalla lista delle sostanze autorizzate. Quindi abbiamo rivisto il nostro modo di produrre”.

Cavolfiore: una buona stagione fino a febbraio
Secondo Alain: "La stagione fino a febbraio è stata piuttosto buona, ma il seguito la situazione di è complicata ed è difficile recuperare. Il motivo è che abbiamo avuto un clima, nel mese di febbraio, che corrispondeva più a un periodo come aprile / maggio. La temperatura media di febbraio è di solito compresa tra 0 e 13 °C; mentre quest'anno siamo saliti a 20 - 22 °C per circa venti giorni. Automaticamente, le condizioni climatiche miti hanno accelerato la produzione di cavolfiori, con un surplus sul fronte dell'offerta che ha depresso notevolmente i prezzi. Ma d'altra parte, quest'anno abbiamo avuto una domanda sostenuta. E pensiamo come al solito di terminare la stagione intorno al 10 maggio".

Per maggiori informazioni:
Alain Jézéquel
Jézéquel Primeurs
Rozen Gavet
29 252 Plouezoc’h
Tel : +33 2 98 67 25 88
Cell : +33 6 81 80 28 38
Jezequel.sarl@orange.fr 


Data di pubblicazione :
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto