Avvisi

La clessidra



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'analisi di Andreas Schindler

Non sempre chi si dichiara sostenibile lo e' per davvero

Attualmente, la sostenibilità lungo la filiera agroalimentare è un argomento particolarmente importante. Allo stesso tempo, il termine stesso sta diventando sempre più complesso, soprattutto in un contesto di crescenti capacità di produzione e fatturati.

Secondo Andreas Schindler, amministratore delegato di Don Limón, l'importanza cruciale della sostenibilità sta nel "comprendere nel loro insieme tutti gli stadi della filiera, per poi prendere decisioni significative sui loro impatti. Nonostante un contesto di mercato difficile, la richiesta di autenticità e sincerità è in aumento".


Andreas Schindler al suo stand durante l'edizione 2019 di Fruit Logistica

L'esperto importatore nota una tendenza verso la finzione e il fasullo, sia nella vita reale sia in quello del food, dove molte ditte dichiarano ai quattro venti che i loro prodotti sono sostenibili, ma spesso ciò non risponde a verità.

L'imprenditore sottolinea: "Specialmente in queste condizioni, molte persone esprimono un forte desiderio di autenticità. Rispetto a molti altri prodotti dell'industria del food, i frutti naturali sono di per se stessi un prodotto vero e genuino, perché crescono sugli alberi, nei campi o nel bosco e non vengono prodotti in una fabbrica. Inoltre, gli agricoltori e i produttori di successo sono prevalentemente attività familiari, che gestiscono le loro piantagioni con passione e con un occhio attento alle generazioni future in termini di sostenibilità".


Dipendenti durante la fiera Fruit Logistica di quest'anno

Trasparenza e sostenibilità sono le parole chiave di oggi
Anche la trasparenza è una questione importante, ma al contempo difficile da garantire. La cosa principale è rendere trasparente l'intero processo della catena di fornitura, sia internamente che esternamente.

Ciò fa effettivamente parte della strategia aziendale della Don Limón: "Dobbiamo comprendere come comunicare con i nostri clienti il tema della sostenibilità. Non basta infatti mostrare l'origine e il metodo di produzione; bisogna essere dettagliati con riguardo a ogni singola fase della filiera. Una parte molto importante di questo operato trasparente sta nel dialogo con i piccoli produttori, comprendendone la storia e come funziona la filiera nei suoi passaggi meno noti".

Secondo Schindler l'etichetta "sostenibilità" viene ancora usata troppo spesso come un vuoto concetto di marketing o come argomento di vendita, tanto che questa pratica viene definita 'greenwashing'.

"L'interesse genuino rivolto alla comprensione di come funziona la filiera nel suo complesso e la volontà di rendere quest'ultima realmente trasparente e sostenibile sono ancora assenti in Germania, come anche nel resto dell'Europa. L'impegno per cambiare realmente qualcosa è troppo arduo o non redditizio per gran parte delle persone coinvolte, il che ne rende difficile un'applicazione a tutto tondo".


Le patate dolci costituiscono una parte importante dell'assortimento a marcio Don Limòn.

Massimizzazione dei profitti vs. sostenibilità
Secondo Schindler, esiste un netto contrasto tra le grandi società presenti sul mercato europeo e i produttori d'oltremare. Il pensiero di sostenibilità è ancorato alla vita di tutti i giorni delle famiglie di agricoltori locali. Questo spesso non rientra nelle strategie aziendali delle società commerciali, che si concentrano invece sulla massimizzazione dei profitti, in quanto spesso si lotta per la sopravvivenza.

Andreas: "Dal punto di vista del cliente, vogliamo suggerire una riflessione: la realtà è che prezzo e qualità devono essere adeguati, con un'attenzione alla formazione dei prezzi. Nonostante questa osservazione cada spesso inascoltata, notiamo tuttavia un senso di responsabilità e un desiderio di autenticità tra le società sane".

Nelle zone di produzione dove Don Limón è attiva, i progetti di impegno e responsabilità sociale sono creati anche per migliorare la qualità della vita dei piccoli agricoltori. "Cerchiamo di contrastare le numerose carenze esistenti in quei luoghi, sostenendo le donne, per esempio. Descriverei la nostra idea di base nel seguente modo: per parlare di sostenibilità, dobbiamo prima comprendere le persone, le loro difficoltà locali e i loro rispettivi metodi di agricoltura".


Agricoltori locali: quali sono le loro necessità?

La sostenibilità è il nuovo 'bioogico' 
"Spesso il biologico è percepito come 'buono' per definizione e solitamente le persone non si pongono molte domande quando si tratta di produrre alimenti per élite ricche. Ritengo che la sostenibilità sia il nuovo biologico, se ci concentriamo su una catena di fornitura significativa e trasparente".

Schindler ha riassunto così il suo messaggio: "Noto un crescente desiderio di sincerità in un mondo che tende a essere sempre più fasullo. Il commercio ortofrutticolo ha il netto vantaggio che il prodotto di cui tratta ha un aspetto onesto di per sé; perciò ora il nostro compito è quello di aumentarne la comunicazione".

Per maggiori informazioni: 
Andreas Schindler
Pilz Schindler GmbH
Tel.: +49 (0)40 - 3095499-45
Fax: +49 (0)40 - 3095499-60
Web: www.don-limon.de / www.pilz-schindler.de 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto