Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La testimonianza di Antimo Filetti - L'Ortolana

Le uscite sono certe, ma gli introiti incerti

Dopo un rialzo dei prezzi per alcune referenze orticole all'inizio del 2019, dovuto a cause climatiche, in questo momento la situazione appare ribaltata, con un andamento al ribasso per quasi tutti gli ortaggi.

Abbiamo raccolto a tal proposito la testimonianza di Antimo Filetti, Direttore Commerciale de L'Ortolana: "Tra le cause del fenomeno c'è ancora l'andamento meteorologico, stavolta con il rialzo delle temperature che ha portato a un rapido accrescimento sia delle produzioni in pieno campo sia ancor più di quelle in serra".

"Ma la concausa più rilevante, almeno per noi, per cui la Germania rappresenta oltre il 60% del nostro fatturato, sta proprio in un insolito andamento della domanda da parte del mercato tedesco. I retailer già parlano di passare, nel breve termine, alla merce di produzione locale, proprio in un periodo in cui noi abbiamo abbondante disponibilità di prodotto, almeno fino ad aprile. Probabilmente, il clima più mite ha comportato un anticipo delle produzioni tedesche; ma questo si ripercuote pesantemente su di noi".

Il fornitore italiano si dice profondamente amareggiato: "Nel periodo invernale, quando la merce scarseggiava, abbiamo fatto i salti mortali per rifornire con continuità i nostri partner commerciali. Adesso, loro chiudono le porte, perfino quando si tratta di iniziative promozionali. C'è chi ci ha dimezzato i carichi pattuiti, mentre altri si mantengono cauti negli acquisti, in attesa che cominci la loro stagione nazionale. C'è il rischio tangibile che molta merce, invenduta, resti in campo per esservi poi interrata".

"Spesso inoltre - lamenta Antimo - il buyer non ha alcuna idea della differenza tra un prodotto ottenuto in pieno campo e uno coltivato in serra. Per lui è tutto uguale, mentre noi cerchiamo di segmentare e valorizzare l'offerta. Nel frattempo, alcune referenze che potevano comunque fornirci un'ancora di salvezza, come per esempio la scarola o i ravanelli, sono andate male. La prima praticamente non è più disponibile, in quanto le produzioni sono andate a seme prima del previsto. Per i ravanelli, quest'anno la loro quotazione è rimasta sempre depressa. Mentre in altre stagioni avevano raggiunto anche € 6 a cassetta, quest'anno siamo rimasti intorno a € 4,5".

Altra nota dolente, quella della logistica: "Siamo in un paese, l'Italia, dove in termini di collegamenti, viabilità e trasporti siamo solo peggiorati, negli ultimi 20 anni. Inoltre, molte delle nostre difficoltà discendono dal fatto che nessuno vuole più carichi misti. Quindi dobbiamo necessariamente inviare camion completi. Un tempo potevamo appoggiarci ad alcune aziende di trasporto in Germania, specializzate nel groupage, ma ormai molte di loro hanno chiuso i battenti e le poche rimaste sono diventate estremamente costose e praticano prezzi insostenibili, per noi".Le speranze dell'imprenditore sono riposte nelle prossime campagne produttive, come quella dell'anguria: "Abbiamo già completato i trapianti delle angurie che saranno raccolte per l'epoca di maggio, anche se non sappiamo come sarà la situazione del mercato, in quel momento. Oggi, ormai, effettuare delle programmazioni è diventato praticamente impossibile".

"Alle volte mi interrogo sul futuro del settore ortofrutticolo; se perfino noi, che vantiamo una clientela selezionata con la quale collaboriamo da oltre 20 anni, troviamo tante difficoltà, non oso immaginare quello che possa accadere agli altri, specialmente a dei giovani che intendano intraprendere questa attività. Fare impresa in agricoltura è ormai un percorso a ostacoli - osserva Antimo, concludendo - Oltre alle difficoltà di tipo produttivo e commerciale, infatti, siamo continuamente soggetti a burocrazia, adempimenti, accertamenti fiscali o legali, per cui siamo costretti ad andare avanti a colpi di avvocati e commercialisti, spendendo denaro in questioni che nulla hanno a che vedere con la produzione ortofrutticola!".

Contatti:
L'Ortolana 

Via De Riso 16
84018 Scafati (SA) - Italy
Tel.: +39 081 8638019 / +39 081 8638017
Fax: +39 081 8638109
Email: info@ortolana.it
Web: www.ortolana.it


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto