Avvisi





La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La domanda di kiwi greci aumenta di nuovo

La stagione greca dei kiwi Hayward è ben lungi dall'essere finita, anche se la raccolta è stata terminata mesi fa. Nell'ultimo periodo, in particolare, un esportatore greco ha notato una crescita della domanda da tutto il mondo. Tale richiesta non potrebbe arrivare in un momento migliore dato, che nelle celle frigorifere ci sono ancora molti prodotti ortofrutticoli in attesa di un acquirente.

In Grecia, l'attuale stagione dei kiwi è piuttosto diversa dall'ultima, quando l'Italia non riuscì a gestire la domanda e si registrarono prezzi più alti. Secondo Kostantinos Saleptsis, che fa parte della squadra di vendita di Oporello, l'attuale stagione può ancora essere considerata positiva.

"Stiamo assistendo a una crescita stabile della domanda di kiwi ed essa non proviene da una zona in particolare. Riceviamo più ordini da paesi dell'Europa occidentale come Francia, Germania, Paesi Bassi, Italia, Spagna e Regno Unito. Inoltre, la domanda arriva anche da paesi dell'Europa Centrale come Ungheria, Slovacchia e Polonia. Questi sembrano preferire kiwi di dimensioni medio-piccole, che soddisfano elevati requisiti di qualità. Anche la domanda di kiwi di seconda categoria è sufficiente e questi frutti mostrano una buona qualità, nonostante l'aspetto non perfettamente regolare".

L'anno scorso, la Grecia ha sperimentato un vantaggio rispetto all'Italia, visto che il raccolto italiano non era sufficiente per soddisfare tutta la domanda. "L'anno scorso, il valore dei kiwi era un po' più alto, a causa dei problemi registrati in Italia. Quest'anno, però, gli Italiani hanno una produzione più grande, quindi abbiamo perso questo vantaggio. Ciò comporterà una competizione maggiore".

"Fortunatamente la nostra posizione geografica continua a essere favorevole, dal momento che possiamo esportare in tutti i paesi d'oltremare. Riceviamo una domanda stabile da Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e anche dall'India. Il trasporto dalla Grecia all'India occidentale richiede solo 18 giorni. Tuttavia - spiega Saleptsis - anche paesi come Stati Uniti e Canada costituiscono valide alternative per l'esportazione".

Per quanto riguarda le difficoltà, il raccolto di kiwi greci è leggermente inferiore quest'anno, ma il problema maggiore è legato alle dimensioni. "Quest'anno notiamo più kiwi di dimensioni medie rispetto ai calibri più grandi. D'altra parte, il fatto che ciò abbia costituito la nostra principale preoccupazione, dovrebbe suggerire che abbiamo avuto davvero pochissimi altri intoppi, quest'anno. Riusciamo ancora a soddisfare la domanda e i kiwi di medie dimensioni sono stati comunque venduti - riferisce Saleptsis - In ogni caso, uno dei nostri obiettivi per il futuro è quello di incrementare la nostra produzione. Al momento stiamo cercando di espandere le superfici coltivate, non solo a kiwi, ma anche a mele e pere".

Per maggiori informazioni:
Konstantinos Saleptsis 
Oporello
Tel: +30 2410 972700
Email: Oporelloe2@lamproulis.gr  
Web: www.oporello.gr


Data di pubblicazione :
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto