Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Carciofi sardi: quantitativi piu' significativi entro una o due settimane

In Sardegna si è ricominciato a raccogliere carciofo una ventina di giorni fa. Lo stesso dovrebbe registrarsi in Puglia e Sicilia. Arrivando però da un periodo di troppe piogge, prima, di gelo, grandinate e allagamenti importanti, poi, chi sta raccogliendo non conta su grandi volumi. Anche la qualità per ora non eccelle, ma migliorerà presto.

"Le produzioni sono minime: numericamente parlando, i produttori e le cooperative mi segnalano che siamo a un quarto o a un quinto di quanto tagliato lo scorso anno in questo stesso periodo. Fino a un mese e mezzo fa, il prodotto mancava quasi totalmente e quel poco che c'era veniva riversato sui mercati locali o anche nazionali, a prezzi importanti". Così a FreshPlaza l'agronomo Orazio Casalino.

(Foto d'archivio)

"Tendenzialmente, si respira insoddisfazione per il quantitativo di merce raccolto. Il prezzo è sostenuto per via dell'assenza di carciofo, non per la qualità. Inoltre si registra una massiccia presenza di prodotto estero nei mercati nazionali".

Maggiori volumi di carciofi sardi sono previsti nelle prossime due settimane. "Stiamo registrando al momento una corrente di alta pressione con temperature di 21 °C. Si spera in un po' di pioggia". 

Casalino conferma che in Egitto la qualità sta crescendo, tenendo anche presente che molti italiani trasferiscono laggiù il loro know how. "Sono diventati bravi a produrre e, a livello fitosanitario, si sono decisamente evoluti. Inoltre, c'è da dire che rispettano i nostri disciplinari perché sanno che le merci verranno analizzate ed eventualmente rispedite al mittente. La loro qualità, tutto sommato, si sta elevando".

"E' importante però che l'origine del prodotto sia ben espressa. Non si devono creare escamotage per far diventare italiano un prodotto estero. Deve essere, infatti, il consumatore a scegliere se comprare un ortaggio italiano, egiziano o di altra origine a un determinato prezzo. Palesare sempre il Paese di produzione deve essere un must, per piccoli e grandi distributori".


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto