Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Crollo per i prezzi delle verdure ad Almeria

"La scorsa settimana, i prezzi di pomodori e melanzane sono scesi di oltre il 10% e le zucchine hanno già perso valore per un intero mese. Tutti i prezzi sono al di sotto dei livelli dell'anno scorso", ha dichiarato l'organizzazione agricola spagnola Asaja in un comunicato.

La situazione, si sottolinea, non è solo una conseguenza di un possibile aumento dell'offerta, dovuto all'incremento delle temperature, ma anche della mancanza di strategie o iniziative di prevenzione dei surplus di mercato".

"Le organizzazioni di produttori e la loro associazione non hanno ancora fatto nulla - denuncia Asaja - Ci troviamo nella stessa situazione di sempre, senza meccanismi di gestione della crisi per poter effettuare i ritiri dei prodotti, ad esempio nel caso in cui la situazione non cambi e il calo dei prezzi diventi ancora più evidente".

Pertanto, l'organizzazione chiede che la fornitura venga regolata, in modo che pomodori, zucchine o melanzane non "debbano subire lo stesso calvario dei cetrioli, quest'anno".

Fra i prodotti, le zucchine sono risultate le peggiori a febbraio, poiché hanno perso valore settimana dopo settimana. Solo negli ultimi 15 giorni, il loro prezzo è sceso del 41%, oscillando attorno ai 25 centesimi, che è più basso del 50% rispetto al prezzo raggiunto lo scorso anno.

Anche le melanzane sono state interessate da un calo del prezzo. Il loro valore è diminuito del 17% nell'ultima settimana, e del 63% negli ultimi quindici giorni.

Al momento, il prezzo all'origine si attesta a circa 30 centesimi e risulta inferiore del 46% rispetto allo scorso anno, nello stesso periodo. Asaja ha sottolineato che a febbraio e a marzo, il prezzo di questo prodotto ha raggiunto il livello più basso degli ultimi anni.

Nel caso dei pomodori, il loro prezzo è diminuito del 27% negli ultimi quindici giorni, scendendo al di sotto di 35 centesimi, cioè "ben al di sotto dei costi di produzione, anche se la superficie di pomodori della provincia è stata ridotta in questa campagna".

Secondo Asaja, la situazione è "preoccupante" anche per i produttori di verdure in campo aperto, come zucchine, cavolfiori o lattuga., perché stanno vendendo a "solo 30 centesimi a pezzo (già lavorato), quindi i produttori non possono nemmeno coprire i loro costi".

Fonte: EFEagro


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto