Avvisi





La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Dati Ismea dal 18 al 24 febbraio 2019

Fragole: offerta contenuta e domanda limitata

Nella terza settimana di febbraio 2019 il mercato all'origine della frutta fresca è stato caratterizzato da un discreto andamento delle contrattazioni avvenute per lo più sulla base di quotazioni stabili. Solo per le fragole si è registrato una flessione dei listini in funzione di disponibilità contenute cui è corrisposta una domanda poco propensa all'acquisto.

Mele da consumo fresco: mercato caratterizzato da una sostanziale stabilità, avvalorando così quanto registrato nelle precedenti rilevazioni. Sotto il profilo degli scambi, si conferma la ripresa delle contrattazioni sul circuito estero dove una costante richiesta - proveniente in particolare dai mercati tedeschi - ha permesso alla merce di essere regolarmente ceduta. Sul fronte interno, invece, le vendite concluse sono proseguite in un clima di generale calma a fronte di una modesta attività della domanda. Sotto il profilo delle quotazioni, i prezzi medi non hanno mostrato variazioni attestandosi sugli stessi livelli precedentemente acquisiti. 

Pere da consumo fresco: si conferma l'interesse della domanda verso quelle quote di prodotto dal migliore profilo qualitativo in termini di calibro, il cui collocamento è proseguito regolarmente sia sul circuito interno che estero. Sotto il profilo delle quotazioni, i prezzi sulle differenti piazze monitorate hanno mostrato una sostanziale stabilità fatta eccezione per la Kaiser e l'Abate sulla piazza di Forlì per le quali una limitata richiesta ha ulteriormente depresso i listini.

Clicca qui per un ingrandimento della tabella.

Kiwi: le vendite si sono svolte in un clima di sostanziale stabilità. Si conferma pacato il mercato per i calibri medio-piccoli mentre permane fluido il collocamento per le pezzature più sostenute, verso le quali si è maggiormente rivolta la domanda sia interna sia estera. Sotto il profilo delle quotazioni, i prezzi sulle differenti piazze monitorate hanno teso alla stabilità. Solo nell'areale cuneese le contrattazioni concluse si sono svolte sulla base di quotazioni in rialzo, a fronte dei maggiori quantitativi richiesti.  

Fragole: offerta contenuta e domanda limitata sono gli elementi che hanno caratterizzato il mercato questa settimana con conseguente calo delle quotazioni. Nel metapontino, l'abbassamento dei valori termici registrato durante la settimana ha rallentato il regolare processo di maturazione dei frutti. Le disponibilità avviate sui mercati, non hanno riscosso particolare interesse da parte della domanda  in funzione di consumi limitati. In tale contesto le contrattazioni concluse si sono svolte sulla base di prezzi cedenti.

Anche per il prodotto campano a causa delle basse temperature si è osservato un rallentamento nella raccolta. Un generale equilibrio tra domanda e offerta ha permesso ai listini di attestarsi sugli stessi livelli precedentemente acquisiti.

Fonte: www.ismeamercati.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto