Avvisi





La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Come previsto, registrata una grande perdita di fatturato

I prezzi piu' bassi e il calo delle vendite mettono sotto pressione Greenyard

Per i primi nove mesi dell'anno finanziario 2018/19, il fatturato di Greenyard è deludente, ma era previsto. Pari a 2,9 miliardi di euro è diminuito del 4,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Inoltre, questa flessione costituisce un calo più significativo rispetto al 3,6% in meno registrato a metà dell'anno. Greenyard dà la colpa di questa perdita di fatturato ai risultati deludenti del suo segmento del fresco. In questa divisione, la concorrenza si è riflessa sulle cifre.

Le vendite di prodotti freschi hanno totalizzato 927,9 milioni di euro nel primo trimestre. Si tratta del 5,4% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il tasso di cambio non ha avuto un impatto materiale a livello di gruppo.

Gli avocado non sono riusciti a compensare la perdita di fatturato
E' soprattutto il segmento del fresco a mostrare valori di vendita più bassi. Con un risultato di 730,2 milioni di euro, il fatturato è stato inferiore del 6,6% rispetto al terzo trimestre dell'anno scorso. Allora ammontava a 782 milioni di euro.

Il fatturato è stato più basso anche nei primi nove mesi dell'anno, con 2,378 miliardi di euro contro i 2,489 miliardi di euro di un anno prima. Si tratta di un calo del 4,5%.

La ragione della flessione nei guadagni è duplice. Da una parte il volume venduto è diminuito per un grande numero di prodotti. Dall'altra sono stati riportati prezzi più bassi.

In un comunicato stampa rilasciato da Greenyard si legge: "Questa riduzione è dovuta a un calo nel volume e alla pressione continua sui prezzi. Quest'ultima creata dalla concorrenza nei mercati più importanti per il segmento del fresco nel comparto retail".

"Il calo nel volume è stato registrato prevalentemente per banane, mele, uva, pere, meloni e drupacee. Anche peperoni e pomodori sono stati interessati e tutto ciò è in contrasto con il crescente volume di vendita degli avocado".

Il comunicato stampa continua: "In generale la formazione dei prezzi ha mostrato una tendenza negativa nella maggior parte delle categorie di prodotto. Questa tendenza continua in Germania  e Belgio, in particolare e in combinazione con prezzi più bassi".

Il segmento Long Fresh mostra una prestazione stagnante
La divisione Long Fresh ha registrato una riduzione dello 0,4% nelle vendite. Il suo fatturato è diminuito da 198,5 milioni di euro dell'anno scorso a 197,8 milioni di euro di quest'anno. Questo è il terzo trimestre dell'anno fiscale e ciò significa che la riduzione del 4,1% riportata nella prima parte dell'anno è stata recuperata in parte.

Nei primi nove mesi dell'anno fiscale il fatturato è diminuito del 2,8%. Il comunicato stampa continua: "La prestazione stagnante di questo trimestre può essere attribuita agli incrementi di prezzo che non si sono verificati".

"Si sono registrati alcuni ritardi nei contratti di vendita per il reparto dei surgelati. Ciò è successo dopo il ritiro avvenuto in estate. Inoltre, le private label francesi hanno avuto una prestazione più debole e questo ha portato a un fatturato inferiore".

La società in difficoltà ha dovuto emettere un avviso già alla fine del mese scorso sul fatto che i risultati sarebbero stati più bassi del previsto. Ciò ha comportato un forte calo del prezzo in Borsa.

Inoltre, Greenyard ha superato il rapporto di indebitamento concesso dalle banche. Ciò è successo anche a settembre 2018, quando la società ha venduto la sua filiale orticola nel tentativo di ridurre questa mole di debito.

A causa dei risultati deludenti si è messa in moto una trasformazione della società. A metà marzo Greenyard fornirà un aggiornamento sui suoi piani e sulla loro implementazione.


Data di pubblicazione :
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto