Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il parere di David Caparròs (Balcòn de Nijar)

Le vendite di prodotti bio come convenzionali destabilizzano il mercato

I prezzi del pomodoro e di altri ortaggi biologici sono sotto pressione, quest'anno. La causa principale è da ricercarsi nella vendita dei prodotti bio come se fossero convenzionali, posta in atto da diversi imprenditori. Questo distorce ovviamente il mercato.

"Da novembre 2018 disponiamo di quantità di pomodoro bio pari a circa un 20% in più rispetto alla stagione passata, visto che l'inverno si sta rivelando più caldo del solito" ha raccontato David Caparròs, direttore dell'azienda spagnola Balcòn de Nijar.

Stando a quanto dicono i commercianti, fino al mese di gennaio i prezzi sono stati buoni per i pomodori convenzionali, migliori perfino di quelli del prodotto bio. Perciò molti imprenditori che lavorano entrambe le produzioni hanno venduto prodotti bio come se fossero convenzionali.

Sebbene questo 20% in più in volume non abbia avuto molte ripercussioni sui prezzi, "appena la quotazione del pomodoro convenzionale ha iniziato a flettere, si è ricominciato a vendere i prodotti bio come tali e da lì in poi abbiamo notato una maggiore pressione nelle vendite. Non è normale che in questo periodo che precede l'inizio della produzione nell'Europa centrale - e in cui generalmente si hanno meno quantità disponibili - i prezzi siano così bassi. Dovrebbero essere invece i migliori della stagione. Da tre anni abbiamo quantità simili a quelle di questo periodo, le quotazioni erano leggermente superiori ma non si era mai verificato questo fenomeno".

Secondo Caparròs, i margini di profitto degli ortaggi biologici si sono ridotti negli ultimi anni, a causa principalmente dei mezzi di produzione e all'abbassamento delle quotazioni medie dei prodotti biologici. "Per gli ortaggi convenzionali si realizzano vendite maggiori abbassando i prezzi, per i prodotti bio invece, questa strategia non funziona visto che l'unica cosa che si ottiene facendo così è un livello di profitto inferiore, vendendo comunque le stesse quantità. I costi di produzione e la manodopera per la coltivazione biologica sono aumentati negli ultimi anni, mentre i prezzi tendono ad abbassarsi".

Balcòn de Nijar è specializzata nell'esportazione di pomodori bio verso tutti i Paesi europei, soprattutto pomodori ciliegino, tipo San Marzano e a grappolo, oltre che pomodori sfusi. Di recente è stata introdotta anche una linea di specialità, in quantità più ridotte, che include le varietà Kumato, Raf e Rosa.

Vengono commercializzati anche fagiolini biologici e per soddisfare le molte richieste dei clienti in Spagna si è iniziato a produrre per la prima volta melanzane, zucchine e, durante i mesi estivi, peperone tipo California e Palermo.

"Riponiamo grande fiducia nel peperone Palermo, che abbiamo iniziato a produrre per la prima volta quest'anno. Negli ultimi anni, la richiesta è notevolmente aumentata soprattutto nei mesi estivi. In Spagna la sua disponibilità non è sufficiente a causa della difficoltà di coltivazione dovute alle alte temperature", ha spiegato Caparròs.

Il direttore di questa impresa di Almeria si aspetta che, nelle prossime settimane, le quantità disponibili di pomodori diminuiscano nonostante il ciclo delle piante sia in fase già avanzata per via delle temperature molto elevate .

Per quanto riguarda l'influenza della Brexit sulla commercializzazione dei pomodori, Caparros al momento è pessimista. "Man mano che si avvicina la data dell'uscita diventa sempre più evidente il fatto che tale situazione non verrà risolta in maniera molto positiva. Oltre che alla svalutazione della Sterlina che compromette la nostra competitività come esportatori, se l'uscita del Regno Unito avverrà senza accordo ci sarà un conseguente innalzamento delle tariffe, e le vendite si complicheranno. Generalmente in questo periodo siamo soliti fare affari con le grandi catene britanniche, ma l'incertezza fa sì che per il momento tutto sia fermo".

Per maggiori informazioni:
David Caparrós
Balcón de Níjar
Tel.: +34 950 955 936
Cell.: +34 619784 016
Email: david.caparros@balcondenijar.com
Web: www.balcondenijar.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto