Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gli ultrasuoni sono l'unica tecnologia di sigillatura veramente sostenibile

Tesco ha recentemente annunciato il passaggio alle pellicole in polietilene (PE) per le sue insalate biologiche in busta, come parte di un impegno preso a livello di gruppo, per rendere tutti i suoi imballaggi riciclabili o compostabili, utilizzando una tecnologia a ultrasuoni rispettosa dell’ambiente, per sigillare i suoi sacchetti.

Di solito, le insalate pronte sono confezionate in polipropilene orientato (OPP), materiale che attualmente non può essere riciclato nel Regno Unito. Il polietilene, d'altra parte, può essere riciclato per realizzare altri prodotti come panchine dei parchi, paletti stradali e cestini dei rifiuti.

Mentre le buste in OPP potevano essere prodotte utilizzando un termosigillante convenzionale, la stessa tecnologia sigillante non poteva essere utilizzata per pellicole più spesse in polietilene. Il recente sviluppo di pellicole in PE termosaldabili ha eliminato la necessità di due diversi moduli di sigillatura, quando si utilizzano OPP e PE.

Gli ultrasuoni però sono risultati la tecnica di sigillatura per creare sigilli ad alta integrità di tenuta, su entrambi i supporti. I macchinari che producono sacchetti di ultima generazione, come Vegatronic 6000 della Ilapak, possono sigillare a ultrasuoni qualsiasi cosa, dai film laminati alle pellicole in PE e LDPE (il polietilene a bassa densità).

Ilapak Uk stima che un terzo di tutte le confezionatrici verticali VFFS (Vertical Form Fill Seal), nel campo dell'industria delle insalate e dei prodotti a foglia tagliati, sia già ora dotato di ultrasuoni e prevede che questa cifra aumenterà quando altri rivenditori e produttori seguiranno l'esempio di Tesco, passando a pellicole in PE.

"La possibilità di apporre la scritta Imballaggi completamente riciclabili nella parte frontale delle confezioni di insalate, costituisce un grande vantaggio in un mercato come quello odierno, sempre più attento alla sostenibilità. Così come la possibilità di rivendicare una riduzione fino al 10% di spreco di pellicola, il 20% di consumo di pellicola e il 30% del consumo energetico. Tutto ciò può, realisticamente, essere ottenuto mediante l'impiego degli ultrasuoni", ha osservato Tony McDonald, direttore vendite e marketing della Ilapak Uk. "Mentre le aziende possono utilizzare le termosigillatrici convenzionali per produrre sacchetti da pellicole in PE, per la realizzazione di proposte di confezionamento rispettoso dell’ambiente, gli ultrasuoni sono l'unica tecnologia di sigillatura veramente sostenibile".

La ragione principale per investire negli ultrasuoni è eliminare le perdite nella sigillatura. A differenza dei tradizionali metodi di termosaldatura, gli ultrasuoni possono sigillare qualsiasi foglia di insalata che si depositi accidentalmente nell'area di sigillatura, e ciò comporta enormi vantaggi per l'economia e l'ambiente. I produttori possono ridurre il tasso di "rilavorazione" da una media di settore che va dall'8 al 10%, a meno dell'1%. In termini più pratici, per ogni tonnellata di plastica che viene trasformata in sacchetti, 100 kg di plastica si trasformano in rifiuti dopo essere stati valutati inadatti allo scopo, a causa di problemi di sigillatura. Utilizzando la sigillatura ad ultrasuoni, questo inutile spreco può essere del tutto eliminato.

Oltre a ridurre lo spreco dei sacchetti e i tassi di rilavorazione, gli ultrasuoni consentono un risparmio di pellicole fino al 20%, grazie a un'area di sigillatura più ridotta, e fino al 30% di risparmio energetico, rispetto alla tradizionale tecnologia di termosaldatura.

Vegatronic 6000

Ilapak è stata un'azienda all'avanguardia nella saldatura a ultrasuoni, e la sua versatile insacchettatrice Vegatronic 6000 è diventata un riferimento per l'industria delle insalate, grazie alla sua costruzione ultra igienica e alla possibilità di una rapida conversione.

Operando a una velocità fino a 80 cicli al minuto, grazie ai servoazionamenti digitali, il dispositivo di acquisizione del movimento continuo può produrre imballaggi fino a 300 mm di larghezza, praticamente da qualsiasi pellicola.

Il telaio aperto consente all'operatore di vedere attraverso la macchina il percorso e l'allineamento della pellicola e la protezione integrale IP65 consente la completa capacità di lavaggio.

Per maggiori informazioni:
Ilapak
Tel.: +44 20 8797 2021 
Email: sales@ilapak.co.uk  
Web: www.ilapak.co.uk  


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto