Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Resa fra i 10 e i 30 kg l'ora a seconda delle varieta'

Il robot raccoglitore di fragole e' una realta'

In tutto il mondo si stanno sviluppando robot raccoglitori, ma ancora non ne esisteva uno specifico per le fragole. Dopo Fruit Logistica, il robot in questione è stato ufficialmente lanciato sul mercato, perché la società belga Octinion ha presentato il Rubion (cfr. precedente news), un robot raccoglitore completamente autonomo, in grado di far risparmiare al produttore molte ore, in combinazione con altri robot complementari.

"Attualmente, il nostro robot raccoglie una fragola ogni 5 secondi, perciò risulta competitivo rispetto alla raccolta manuale". A sostenerlo è Tom Coen, amministratore delegato della Octinion Technology Group.

La società, fondata quasi dieci anni fa, ha lavorato allo sviluppo del robot per quasi cinque anni. Nel 2016 e 2017 sono stati testati i prototipi.

Ma perché solo per le fragole? Coen dice: "Quella della fragola è una delle colture più standardizzate. C'è un motivo se il 90% degli sviluppatori di robot raccoglitori sta lavorando in questo segmento o in quello delle mele. L'unico svantaggio delle mele è che non hanno una produzione per tutto l'anno, perciò la tecnologia deve essere ben calibrata per essere ammortizzata. Le fragole si possono coltivare per tutto l'anno, quindi si rientra dell'investimento più rapidamente".

Approccio dal basso
Secondo Tom ci sono alcuni sviluppatori che stanno lavorando pure su pomodori e kiwi. "Tuttavia, i pomodori hanno più varietà con dimensioni e forme diverse e questo rende difficile sviluppare un robot che possa lavorare bene con tutte le tipologie. I cetrioli coltivati fuori suolo potrebbero essere un'altra opzione, ma questo mercato è ancora piuttosto limitato".

"Rispetto ai peperoni. secondo noi, come varietà i peperoni non sono pronti per la raccolta robotizzata, ma teniamo tutto in considerazione e nei prossimi anni svilupperemo soluzioni di raccolta anche per altre produzioni".

Prima di tutto, comunque, vengono le fragole e Rubion può raccoglierne dai 10 ai 30 kg all'ora, a seconda della varietà. La cosa notevole è che il robot approccia le fragole dal basso per la raccolta, lasciando il picciolo sulla pianta. Secondo Tom, il robot è più veloce per via di questo, dal momento che localizzare il peduncolo giusto richiede molto tempo. Tale metodo è stato brevettato.

Dopo lo stacco dalla pianta, le fragole vengono smistate e imballate direttamente dal robot raccoglitore. Un altro apparecchio automatico al seguito fornisce e rimuove le casse. Inoltre, Octinion offre un dispositivo per la previsione del raccolto e un robot dotato di luce UV per contrastare lo sviluppo di muffe..

Nessun venture capital
Coen afferma con orgoglio che tutto ciò è stato sviluppato senza alcun apporto di capitali esterni all'azienda. "Siamo una società familiare di prima generazione. Spesso è difficile convincere gli investitori a finanziare diversi robot in una volta sola, ma noi proprio di questo ci occupiamo. Offriamo una soluzione completa e tutti i nostri robot possono muoversi su rotaie tubolari, su cemento o su erba, tra le colture o al di sotto di esse".

Leader del settore
Per quanto ne sa Tom, la sua società è la prima a offrire una simile soluzione robotizzata ai produttori di fragole.

Non si preoccupa della possibile concorrenza? Risponde: "No, al contrario. Ritengo che sia stato cruciale essere i primi in questo. Solo sperimentando a livello commerciale, infatti, si ottengono risultati validi che sono necessari per portare avanti lo sviluppo. Penso che sia per questo che non esistano progetti "segreti", perché non appena si vuole testare qualcosa nella pratica, lo si rende noto. Stiamo anche ricevendo molte reazioni dai nostri clienti, tra cui diversi breeder che ora potranno lavorare su varietà ottimizzate per la raccolta robotizzata. Queste figure hanno familiarità anche con altre soluzioni e ci confermano che noi siamo pionieri, in questo segmento".

Per il momento, il 2019 è un anno di progetti pilota in collaborazione con un grande coltivatore olandese, tra gli altri, che Octinion rivelerà più in là. Secondo gli sviluppatori, il prezzo del robot è in linea con i costi sostenuti per la manodopera tradizionale. "Tuttavia, non si tratta solo di vendite. Per noi è importante anche fornire un servizio, perché se sarà un successo, tutto il settore potrà beneficiare di un robot che può raccogliere 24 ore su 24 e 7 giorni su 7". 

Per maggiori informazioni:
Octinion
Web: www.octinion.com     
Email: info@octinion.com    
+32 16 38 73 12

Tom Coen
Email: sales@octinion.com 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto