Consorzio Uva di Mazzarrone: protagonisti della prossima stagione

"Ancora una volta, abbiamo avuto la possibilità di consolidare la nostra presenza sui mercati internazionali grazie a Fruit Logistica, una delle poche vere occasione di incontro e confronto per il settore ortofrutticolo internazionale". A dirlo è Giovanni Raniolo, presidente del Consorzio di Tutela dell'Uva da Tavola di Mazzarrone Igp, di ritorno dalla tre giorni berlinese.

"Il nostro consorzio è in ottima salute  - aggiunge Raniolo - e continua a crescere, nonostante il rallentamento della scorsa stagione, dovuta a problemi qualitativi e di cracking. Le aziende ben strutturate hanno però risentito poco degli effetti di questo fenomeno, più sentito dai piccoli produttori".

"L'anno scorso abbiamo registrato un calo del 30% nella produzione di uva da tavola a marchio - continua il presidente - Cionondimeno, la nostra uva risulta sempre più richiesta dalle catene di supermercati italiane, su tutto il territorio nazionale. Anche la presenza all'estero continua a migliorare".

"Per l'anno prossimo prevediamo un balzo in avanti, che ci vedrà protagonisti sotto ogni profilo, sia produttivo che commerciale - prosegue l'imprenditore - E' bene ricordare che siamo tra le poche realtà produttive che forniscono i Paesi africani sub-sahariani: questo come indice del grande apprezzamento a livello globale di cui godono le nostre uve. Soffriamo purtroppo ancora l'embargo verso la Russia che avvertiamo come grande danno per l'intero comparto". 

Il consorzio continua  a scommettere sull'uva Italia, varietà con semi, perché rappresenta una risorsa. Raniolo spiega: "L'uva Italia, perché possa esprimere al massimo  le sue caratteristiche organolettiche, deve essere coltivata solo in alcune zone del sud Italia. La valorizzazione degli antichi sapori incontra, tra l'altro, sempre più il favore della Gdo internazionale, che punta sulle varietà tradizionali per proporre ai consumatori aromi e profumi d'un tempo. Non disdegniamo, in ogni caso, la produzione di uve seedless e di varietà precoci, che ci permettono di ottenere un calendario di produzione più ampio, con maggiore assortimento di articoli".

L'uva Italia, nonostante i suoi caratteristici semi, continua a segnare il core business per l'aerale siciliano di Mazzarrone; del resto, l'inconfondibile sapore di moscato di quest'uva ha pochi paragoni al mondo.

Contatti:
Consorzio di Tutela dell'Uva da Tavola di Mazzarrone Igp
Tel.: +39 335 1033575
Email: uvaigpmazzarrone@libero.it


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto