Benzoato di sodio un'alternativa per il lavaggio post-raccolta degli ortofrutticoli

Tutti i batteri patogeni presenti sui pomodori sono stati ridotti di oltre 4 CFU log/g con 0,3% di benzoato di sodio (NaB) a pH 2 nell'acqua di lavaggio. Questo è il risultato pubblicato da tecnologi alimentari dell'Università del Tennessee sulla rivista Food Microbiology.

Per valutare la fattibilità del sodio benzoato acidificato (NaB) come soluzione alternativa di lavaggio dei prodotti ortofrutticoli freschi, la sopravvivenza dei patogeni batteri inoculati, i conteggi di muffe e lieviti di fondo e i parametri di qualità sono stati confrontati durante la conservazione a 4 e 21°C di pomodorini ciliegino lavati con: a) 3000 ppm NaB a pH 2, b) 200 ppm di cloro libero a pH 6,5, c) acqua aggiustata a pH 2 e d) acqua distillata.

Dai risultati è emerso che la soluzione di NaB acidificata è stata la più efficace nel ridurre la popolazione di cocktail di Escherichia coli O157: H7, Salmonella enterica e Listeria monocytogenes su pomodori (>4 log CFU/g). Il NaB è risultato più efficace del cloro libero nel ridurre E. coli 0157:H7 e Salmonella, batteri Gram-negativi, sui pomodori, mentre la riduzione di L. monocytogenes, batterio Gram-positivo, è risultata simile nei lavaggi sia con NaB (5,49 log CFU/g) sia con cloro libero (4,98 log CFU/g ). Nessuna rilevazione di batteri è stata trovata in tutti i trattamenti durante la conservazione per 15 giorni.

"La soluzione con NaB acidificata ha controllato efficacemente lieviti e muffe sui pomodori ciliegino, mantenendone una carica <1 log CFU/g o al di sotto del limite di rilevamento, a entrambe le temperature durante la conservazione di 15 giorni, mentre ciò non si è verificato con il cloro libero. Rispetto al trattamento di controllo (=non lavato), il NaB non ha avuto alcun effetto sul colore, sulla perdita di peso, sulla compattezza e sul contenuto totale di solidi solubili dei pomodori durante la conservazione - concludono i ricercatori - L'effetto del NaB di ridurre i microrganismi patogeni e deterioranti sui pomodori e di mantenere la qualità durante la conservazione sottolinea e suggerisce il suo potenziale come soluzione alternativa per il lavaggio nella lavorazione post-raccolta di prodotti freschi".

Fonte: Huaiqiong Chen, Yue Zhang, Qixin Zhong, 'Potential of acidified sodium benzoate as an alternative wash solution of cherry tomatoes: Changes of quality, background microbes, and inoculated pathogens during storage at 4 and 21°C post-washing', 2019, Food Microbiology, Vol. 82, pag. 111-118.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto