Non basta una certificazione bio per determinare la qualita' della frutta

"Nessun trattamento: sono solo due parole, certo, ma che riassumono appieno le nostre modalità operative nella conduzione aziendale. Significano che, pur apprezzando gli intenti dell'agricoltura biologica, abbiamo scelto di condurre i terreni senza effettuare trattamenti, né per aumentare la capacità produttiva, né per contrastare le varie patologie che possono interessare le nostre coltivazioni di piccoli frutti. Questo credo valga più di qualunque certificazione". Così a FreshPlaza Ialisa Tapparo responsabile dell'azienda familiare Cascina Amaltea.

In foto: Ialisa Tapparo.

"E' solo mediante opportune scelte di potatura, volte a non pretendere produzioni eccessive, a un'irrigazione sostenibile effettuata solo nei periodi di effettiva necessità, al controllo della copertura erbosa dell'interfilare realizzato con pacciamatura vegetale che riusciamo a ottenere prodotti gustosi, profumati, che non hanno nulla da invidiare a prodotti coltivati sotto presunte certificazioni, ma spesso trattati con prodotti chimici".

Cascina Amaltea coltiva soprattutto piccoli frutti, fragole e albicocche in Piemonte, nel cuore della Valle Sacra, su terreni circondati da boschi di castagni e betulle. Filari di mirtilli, lamponi e more si alternano a cespugli di ribes, uva spina e nocciole fra ampi spazi verdi. Tutte le piante, nella loro crescita, hanno conosciuto solo il calore del sole, l'acqua del cielo e l'amore di chi le coltiva. Nei 3 ettari di terreni, l'azienda alleva circa 300 piante di mirtillo, tre filari di lamponi e altrettanti di ribes, oltre che nuovi impianti di gelsi bianchi e neri e fragole.

"Cascina Amaltea - tiene a sottolineare l'imprenditrice - non ha come obiettivo grandi produzioni né di frutta fresca o trasformata, né bollini ufficiali da apporre sulle proprie etichette. Altre premure occupano le nostre giornate, come la preparazione di composte extra di frutta al 100%".

"Con le verdure del nostro orto prepariamo l'antipasto piemontese (seguendo un'antica ricetta), ottime melanzane sottolio, zucchine in agrodolce e vari sughi. La nostra giardiniera, cioè l'antipasto tipico piemontese, viene preparato cuocendo al dente diverse verdure con la passata di pomodoro. E' una ricetta cui sono particolarmente affezionata perché tramandata dalla mia bisnonna. Gli ortaggi e i pomodori utilizzati sono tutte di nostra produzione; la ricetta prevedere l'aggiunta di: cipolle, sedano, carote, cavolfiore, peperoni e fagiolini. La varietà di verdure contenute nell'antipasto può variare in base al periodo in cui viene preparata e anche in relazione alla tradizione locale delle diverse zone del Piemonte".

Succo limpido di mirtillo senza zucchero aggiunto.
"Tra i piccoli frutti - che coltiviamo in varietà diverse tra precoci e tardive – il mirtillo è il nostro prodotto di punta. Un frutto che, negli ultimi anni, a causa gli attacchi della Drosophila suzukii, ci dà grandi preoccupazioni a causa dei ritmi estremamente rapidi nelle generazioni dell'insetto. Coerentemente con il nostro modus operandi difendiamo i frutti solo con metodi naturali, convinti come siamo che gli agenti chimici creino assuefazione, rinforzando l'insetto a sviluppare ceppi sempre più resistenti".

L'azienda produce succhi naturali con tecnologia e macchinari multifunzionali che consentono di processare la materia prima entro i 70°, estraendo l'acqua in eccesso e impedendo la sovraebollizione e caramellizzazione del prodotto. Il succo di mirtillo, così come i succhi di pesca, mela, pera, fragola, mora, lampone, albicocca sono disponibili in formato da 200 ml. Nel dettaglio, il succo di mirtillo è un prodotto particolare che viene estratto a vapore, utilizzando un recipiente particolare, la cosiddetta "pentola del diavolo" perché, non essendo dotata coperchio, ricorda il famoso detto il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. E' in questa che pentola che i mirtilli vengono cotti a vapore senza zuccheri aggiunti, sino a ottenere un succo molto concentrato e dal gusto intenso.

Anche le confetture di mirtillo, lampone, more, fragola, pesca, mela e lavanda - disponibili nei tre formati di 200 gr 100 gr e 40 gr – vengono processati senza zuccheri aggiunti. A favorirne la conservazione in vetro è il fruttosio contenuto nella frutta stessa che viene raccolta solo al giusto grado di maturazione, quindi con un indice rifrattometrico (grado brix) piuttosto elevato.

"Sono del parere - spiega Ialisa - che i prodotti sani e buoni non sono necessariamente quelli coltivati in regime biologico. Ciò che dovrebbe guidare la conduzione di un'azienda sono sempre le buone pratiche e l'etica. Nei cibi biologici, come noto, è consentita la presenza di piccole tracce di residui fitosanitari, perché la contaminazione può essere dovuta a coltivazioni su terreni adiacenti o percolazione di sostanze chimiche attraverso il suolo, contaminazione accidentale dovuta al trasporto del vento dal campo convenzionale del vicino che effettua trattamenti, contaminazione dell'acqua di irrigazione, o anche durante il trasporto, lo stoccaggio e la trasformazione".

"Insomma - conclude l'imprenditrice - non si può dire che i prodotti certificati biologici siano generalmente più sicuri di quelli convenzionali e men che mai rispetto alle nostre produzioni, che non prevedono alcun intervento".

I mercati di riferimento dei prodotti di Cascina Amaltea sono i canali che intercettano il consumatore appassionato di prodotti salutistici: quindi piccole fiere di settore ed eventi in Piemonte e Valle d'Aosta. Tra i progetti futuri, c'è la vendita attraverso l'e-commerce e l'ampliamento del laboratorio di trasformazione per la produzione di tisane salutistiche e frutta essiccata.

Contatti:
Azienda Agricola Cascina Amaltea
Via Cossi 91 Borgiallo (TO)
Tel.: (+39) 012 4699508
Cell: (+39) 3409021044
Email: ifruttidiamaltea@gmail.com
Web: www.piccoli-frutti.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto