Agribologna ha messo uno a fianco all'altro Mazzini di Coop e Guernelli di Conad

Troppe differenze fra nord e sud: in Italia la concorrenza e' anche interna

Il costo orario di un salario medio è pari a 13,30 euro in Emilia Romagna e 7,70 euro a Pachino (Siracusa). I costi della logistica, in una nazione come la nostra, con poche pianure e tante montagne, poche infrastrutture spesso obsolete, sono i più alti d'Europa. Alla luce di questi soli due dati, si capisce che i prezzi dell'ortofrutta per i consumatori possono variare anche di parecchio e che può esservi una sorta di concorrenza fra produttori pure all'interno del sistema Italia.

Gianmarco Guernelli e Claudio Mazzini. I due referenti (rispettivamente di Conad e Coop) hanno studiato insieme e si conoscono da molti anni

E' un concetto emerso ieri, 24 gennaio 2019, al convegno organizzato da Agribologna per la presentazione dell'indagine Valori in campo (cfr. articolo correlato).

E che dire poi dell'eterno concetto che la frutta e la verdura subiscono troppi rincari dall'albero alla tavola? Ecco una risposta emersa ne corso del dibattito. "Produrre clementine, ad esempio - ha affermato Claudio Mazzini, responsabile settore fresco di Coop Italia - costa circa 30 centesimi/kg. Trasportarle dalla Sicilia al nord, comprendendo le varie fasi logistiche, costa 60 centesimi. E' un aspetto da non trascurare. Così come il costo del lavoro: i salari dei dipendenti Coop, e più in generale nel settore commercio ovviamente, costano 22 euro/ora. Sono tutte voci che gravano sul prezzo finale".

Claudio Mazzini di Coop

Mazzini ha sottolineato che il consumatore va sì educato, ma soprattutto ascoltato. "Dobbiamo assecondare quello che lui vuole, non si può prescindere dal consumatore. Negli anni passati lo abbiamo snobbato. E la responsabilità è di tutti. In 10 anni, i consumi di ortofrutta sono diminuiti di circa 1,5 kg pro capite, un'enormità. Non è facile risalire la china, ma dobbiamo provarci migliorando il gusto e l'apprezzamento di quello che mettiamo sullo scaffale".

Di seguito è intervenuto Gianmarco Guernelli, responsabile per Conad: "Siamo all'alba di nuovi tipi di consumi e dobbiamo rendercene conto, anticipando le esigenze. Sul fronte dei costi di produzione, in Italia abbiamo grosse differenze a seconda delle zone. Rispetto alle 17 piattaforme di distribuzione di Conad, registriamo a volte differenze di costo all'acquisto anche di 1 euro/kg".

Gianmarco Guernelli di Conad

Guernelli ha poi concluso con una battuta, che potrebbe essere definita un aforisma: "Quando cominciai questo mestiere, una volta chiesi a un produttore al Mercato di Bologna perché stessero vendendo una tipologia di frutta a un prezzo così basso rispetto al normale. E lui mi rispose 'Ricorda che i prezzi dell'ortofrutta sono come i pantaloni. Al momento del bisogno, si calano".


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto