L'esperienza della SaraFruit

Le mele polacche trovano la strada per il mercato egiziano

Poiché la Russia non è un mercato disponibile per le mele polacche, molti esportatori stanno cercando di esportare i loro prodotti in Cina. Tuttavia l'Egitto sembra essere un'opzione maggiormente praticabile. I volumi spediti sul mercato egiziano aumentano ogni anno e per l'azienda SaraFruit il Paese è diventato la principale destinazione.

Mohamed Marawan, amministratore delegato dell'azienda, ha affermato che tutto è iniziato quattro anni fa, con la fiera Food Africa: "Noi come azienda abbiamo aperto la strada al mercato egiziano. Abbiamo visto il suo potenziale e da allora esportiamo lì. Abbiamo persino avuto colloqui con il Ministro egiziano dell'agricoltura per assicurarci che le nostre mele sarebbero state accettate nel suo Paese. Da circa due anni, i volumi sono in aumento e attualmente spediamo circa 20 container di mele polacche a settimana".

Sembra che, per gli Egiziani, il vero interesse siano le mele economiche, e non sorprende che la Idared sia la varietà più diffusa. "Esportiamo enormi quantità di Idared in Egitto, tuttavia sono interessati anche alle nostre varietà Golden. Anche la Gala Must è in crescita, ma questa mela ha un prezzo più alto, quindi i volumi risultano decisamente inferiori. La quotazione non è stata influenzata dall'interesse per questo frutto, tuttavia è vero che il prezzo delle mele destinate al trasformato sia aumentato. Pertanto, anche quello delle mele di prima qualità è leggermente cresciuto. Tuttavia, per il nostro mercato egiziano, il prezzo è rimasto pressappoco lo stesso", ha detto Marawan.

La Russia è stato il primo mercato per le mele polacche, ma Marawan prevede in futuro che l'Egitto sarà il mercato chiave per tutti gli esportatori polacchi: "Da quando ci siamo fatti strada in Egitto, il potenziale è stato illimitato. Si è già ipotizzato che l'Italia abbia perso il mercato egiziano, semplicemente in quanto non può competere in termini di prezzo. Ora che altri esportatori polacchi stanno sondando il terreno in Egitto, questo problema non può che aumentare, per loro".

Altri coltivatori polacchi non sono ancora così entusiasti del mercato, poiché temono problemi con i pagamenti. "Sì, con l'Egitto bisogna stare molto attenti quando si tratta di soldi. L'accordo secondo cui i container vengono consegnati solo dopo che gli acquirenti hanno regolarizzato il pagamento tramite le loro banche, potrebbe far pensare che il pagamento sia sicuro", ha spiegato Marawan, aggiungendo: "Ma a causa delle fluttuazioni della valuta, il prezzo concordato al momento dell'invio della spedizione potrebbe cambiare una volta che i prodotti arrivano a destinazione. La Lira egiziana può facilmente indebolirsi rispetto all'Euro, e alcuni importatori non accettano il prezzo che effettivamente hanno pagato per la consegna del container. Grazie ai nostri ottimi contatti, non abbiamo mai avuto simili problemi. Quindi, qualsiasi esportatore polacco abbia dei dubbi sull'invio della spedizione, può sempre mettersi in contatto con noi per consigli e aiuto".

Per maggiori informazioni:
Mohamed Marawan
SaraFruit
Email: office@sarafruit.eu 
Web: www.sarafruit.eu


Data di pubblicazione :
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto