Redpack Maschinen GmbH

Domanda di macchine e imballaggi in aumento

"In passato eravamo soliti domandare ai nostri clienti cosa fosse necessario confezionare - se mele, ciliegie o prugne - ma oggi questa domanda non basta più. Bisogna sapere, ad esempio, quale materiale di confezionamento andrà utilizzato, testando e calibrando la macchina in modo che sia in grado di partire da zero svolgendo un buon lavoro per il cliente". Lo ha affermato il dr. Markus Nöthen dell’azienda di produzione di macchine per imballaggio Redpack GmbH, parlando della situazione attuale del settore.

"Tutte le macchine funzionano con film plastici convenzionali e innovativi, ma anche con bioplastiche derivanti da cellulosa o altri materiali; altre operano con materiali misti".

Attualmente si discute molto di più sulla bontà o meno di un determinato materiale da imballaggio. "Le nostre macchine ci consentono una certa flessibilità: dal momento che il materiale arriva in rotoli, possiamo testarlo prima e successivamente usarlo nella pratica. Un'altra questione importante riguarda l'uso di stampanti ed etichettatrici. In questo ambito ci sono molte più opzioni, ma si è sempre alla ricerca della migliore soluzione operativa".

Quest'anno, al Fruit Logistica 2019, vengono presentate in dettaglio tre macchine. Nel settore delle erbe aromatiche, viene mostrata l'insacchettatrice orizzontale Redpack NTS per il confezionamento di erbe fresche tagliate. Una caratteristica distintiva di queste macchine è che possono gestire anche imballaggi di dimensioni molto ridotte.

A seconda dei requisiti, questa macchina può essere impostata ad una velocità compresa tra 20 e 90 confezioni al minuto. La macchina è dotata di un meccanismo che spinge l'aria fuori dalle confezioni. "L'insaccatrice NTS è dotata di un'unità di controllo di facile utilizzo, realizzata in acciaio inossidabile per uso alimentare ed è progettata come una macchina con avanzamento sul lato sinistro", spiega Nöthen. (Le macchine con avanzamento sul lato destro sono modelli progettati su misura).

La macchina P325E-FI è già predisposta per il confezionamento di mele senza vassoio, solo con il flow pack. "Un vantaggio delle nostre macchine è che non hai più bisogno di un cestino per le mele. Normalmente piacerebbe vedere questo frutto in vassoi di cartone con un film termoretraibile, ma con le nostre macchine non si ha più bisogno di un vassoio, si risparmia materiale di imballaggio e si protegge l'ambiente". L'esperto inoltre sottolinea che la tecnologia Redpack è così delicata che le mele non si ammaccano.

 

Redpack P325E-FI, macchina confezionatrice per mele in flowpack, senza vaschetta per alimenti

Infine, Redpack presenta la macchina per sacchetti tubolari NTS BMI. Questa soluzione risulta pratica, ad esempio, per il confezionamento di lattuga iceberg, ed è il risultato di un'intensa collaborazione con i principali produttori. "La nostra macchina è più delicata e più veloce sulla lattuga, richiede meno manodopera, a seconda del processo di raccolta, e confeziona le verdure in un imballaggio a flusso chiuso, che lo protegge meglio dai germi e dalla contaminazione post-raccolta - una soluzione che è stata sperimentata sul mercato".

Visitate la Redpack Maschinen GmbH a Fruit Logistica, in Hall 9, stand F-03.

Per maggiori informazioni:
Dr. Markus Nöthen
Redpack Maschinen GmbH
Max-Planck-Str. 4
50858 Köln
Deutschland
Tel: +49 (0) 2234 - 95 15 260
Email: info@redpackmaschinen.de
Web: www.redpackmaschinen.de


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto