A fine febbraio una delegazione sara' in Italia

In Russia mancano asparagi, azienda cerca collaborazione

Azienda russa cerca tutto quanto serve per coltivare, raccogliere, selezionare e confezionare asparagi nel proprio territorio. Il mercato russo richiede notevoli quantità di asparagi ma, a causa dell'embargo, le quantità disponibili non bastano a soddisfare la domanda e il prezzo di vendita sullo scaffale è molto elevato.

Gli asparagi non vengono ancora coltivati nelle quantità industriali necessarie nella Federazione Russa; ecco allora che sempre più aziende agricole vogliono dedicarsi alla coltivazione in maniera sistematica.

"In particolare un'azienda azienda agricola - spiega l'agente intermediaria Evgenia Kravchenko (foto a destra) - ha preso in mano un business plan per la produzione degli asparagi nel Sud della Russia, nella regione di Stavropol. Questa azienda possiede 110 ettari di terreno che vorrebbe dedicare alla produzione degli asparagi verdi e bianchi. Il piano prevede che la produzione parta nel corso del 2019".

Dal 1968, questa azienda possiede serre dove vengono coltivati pomodori e cetrioli e, dal 2017, coltiva anche le mele su 100 ettari di terra. "A fine febbraio - continua Evgenia - la direzione di questa azienda pianificherà una visita in Italia per conoscere meglio le realtà produttive di asparago e per trovare un supporto tecnico per poter avviare la produzione in Russia. L'obbiettivo è visitare le aziende agricole, i produttori di macchinari per la coltivazione degli asparagi ed anche i produttori di zampe d'asparago".

Coloro chi fossero interessati a incontrare i rappresentanti di questa azienda, sono pregati di contattare Evgeniya Kravchenko, agente del settore alimentare per la Russia.

Contatti:
Tel.: (+7) 965.2442075
Tel.: Whatsapp: (+39) 345.6106411
Email: evgenia.kravchenko@gmail.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto