Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il commento di Pierre Batardiere (Daniel Cadiou)

Lo scalogno tradizionale francese ha il vento in poppa quest'anno

La produzione di scalogno è meno importante rispetto all'eccezionale annata precedente. "Si stima che ci sia una produzione inferiore del 20% in Bretagna, rispetto a una campagna normale" ha affermato Pierre Batardière, sales export manager per l'azienda francese Daniel Cadiou.

Questo calo della produzione si giustifica innanzitutto con una semina inferiore di quest'anno rispetto al precedente, a causa della diminuzione del prezzo dello scalogno. Ma anche per via delle condizioni meteorologiche avverse.

"Quest'anno, l'impianto è stato fatto molto tardi perché l'inizio dell'anno è stato molto umido e quindi l'accesso ai campi era molto complicato. Tuttavia, la coltivazione è stata abbastanza veloce perché una volta completata la semina a metà aprile, si è passati praticamente dalla stagione delle piogge a quella secca - ha spiegato Pierre - In Bretagna, queste condizioni climatiche non hanno avuto un impatto importante come in altre regioni; le temperature non sono state eccessive, avevamo il sole che ha rimediato al ritardo e quindi il raccolto si è svolto grossomodo nei tempi previsti, sebbene il calibro del prodotto sia inferiore".

Malgrado queste difficili condizioni climatiche e i rendimenti in calo, Pierre ha detto che questa stagione appare molto più vivace della precedente. "La qualità è generalmente buona e c'è molta più richiesta di scalogno tradizionale rispetto alla scorsa stagione. La produzione dello scorso anno era stata in surplus, non solo in Bretagna ma anche in tutte le regioni e Paesi produttori di scalogno; l'esportazione dalla Bretagna è stata quindi complicata".

"Quest'anno è il contrario - ha sottolineato il manager - In ogni Paese nuovo produttore di scalogno, c'è stata una scarsa resa, viste le condizioni climatiche perfino peggiori, in altre regioni europee, rispetto alla stessa Bretagna. La domanda crescerà quando le produzioni locali saranno terminate. A livello europeo, questo dovrebbe avvenire molto prima rispetto all'anno scorso".

La Daniel Cadiou esporrà a Fruit Logistica 2019 (Berlino, 6-8 febbraio) in Hall 22, Stand D04.

Per maggiori informazioni:
Pierre Batardière 
Sarl Daniel Cadiou
Manoir du Bant - 29440 Plouzévédé - Francia 
Tel.: +33 (0)2 98 69 99 17
Fax: +33 (0)2 98 69 96 04
Email: p.batardiere@cadiou.org
Web: www.cadiou.org


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto