Nuove soluzioni per interrompere la dormienza nelle drupacee

La società spagnola Agroquímica Codiagro ha annunciato di aver testato nel 2018 una soluzione che sarebbe in grado di interrompere con successo la dormienza negli alberi di drupacee. Si tratta di una combinazione di prodotti, PREVIUM® e BREAK-30®, che opera senza ormoni.

L'ufficio tecnico dell'azienda spiega qui di seguito lo scopo e le modalità di azione di questi prodotti.

"Nel caso in cui la pianta non riceva la quantità di freddo necessario, il primo grande obiettivo, con il nostro trattamento, è quello di compensare l'insufficienza del freddo invernale, così che l'albero abbandoni il periodo di letargo e inizi a fiorire. La mancanza delle necessarie ore di freddo avrà come risultato una sorta di squilibrio interno nell'albero, il che lo renderà incapace di abbandonare il periodo di letargia. Quando lo farà, produrrà una bassa quantità di fiori, per lo più di scarsa qualità".

Sincronizzare fioritura e impollinazione
In molti casi, le piantagioni devono essere composte da almeno due varietà, poiché alcune non sono autofertili, quindi richiedono una varietà impollinante per poter produrre frutti. Poiché ogni varietà ha un diverso fabbisogno di freddo, esse fioriranno in momenti diversi, quindi il polline della varietà donatrice potrebbe non essere disponibile al momento giusto per fertilizzare il fiore recettivo.

Anticipare il raccolto
Agroquímica Codiagro  aggiunge: "Il trattamento con PREVIUM® e BREAK 30® viene utilizzato per ottenere i frutti prima del previsto. Fino a che punto il raccolto verrà anticipato, dipenderà principalmente da fattori quali la specie, la varietà, il tempo di applicazione, il dosaggio, ecc".

"Il tempo di applicazione è molto importante e avverrà quando la varietà avrà ricevuto circa il 75% di ore fredde di cui ha teoricamente bisogno. Questo tende a verificarsi circa 35 -40 giorni prima della fioritura".

"I risultati ottenuti nei diversi test effettuati in Murcia nel 2018, sono stati molto promettenti, raggiungendo aumenti della produzione fino al 30% nel primo raccolto, con un anticipo di diversi giorni".

"Va notato che, in Cile, sono stati effettuati anche test su alberi di ciliegio, con risultati eccellenti rispetto ad altri prodotti simili sul mercato. Inoltre, il trattamento non ha prodotto in nessun caso alcuna citotossicità, quando vengono applicate le dosi raccomandate".

Per maggiori informazioni:
Tel.: +34 964280126
Email: codiagro@codiagro.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto