Dati Eurostat 2017

Oltre il 50 per cento delle arance dell'Ue e' stato coltivato in Spagna

Nel 2017, nell'Unione europea (Ue) 270mila ettari sono stati destinati alla produzione di arance. La metà di quest'area è situata in un solo Stato membro: la Spagna (140mila ettari, il 52% del totale). A seguire, l'Italia con 80.000 ha (31% del totale) e Grecia (30.000 ha, l'11% del totale).

Gli Stati membri dell'Ue, nel 2017, hanno raccolto 6,2 milioni di tonnellate di arance. La Spagna ha rappresentato oltre la metà della produzione (3,4 milioni di ton di arance, 54% del totale Ue), seguita da Italia (1,5 milioni di ton, 25%) e Grecia (1,0 milioni di ton, 16%).

Clicca qui per accedere ai dati.

La gran parte del commercio delle arance è avvenuta all'interno dell'Ue
Nel 2017, quasi 2,7 milioni di ton di arance, per un valore di 1,9 miliardi di euro, sono stati esportati dagli Stati membri dell'Ue. Quasi il 90% di questi (2,4 milioni di ton) sono stati scambiati all'interno dell'Unione. Tra gli Stati membri, la Spagna ha esportato la maggior parte delle arance (1,6 milioni di ton, ovvero il 61% delle esportazioni totali Ue).

Clicca qui per accedere ai dati.

Oltre il 70% delle arance importate da Paesi extra-Ue provengono da Sudafrica o Egitto
Circa 1,1 milioni di ton di arance, per un valore di 697 milioni di euro, sono stati importati da Paesi extra-Ue. Queste arance sono arrivate principalmente da Sudafrica (451mila ton, ovvero il 43% delle importazioni extra-Ue di arance nel 2017) ed Egitto (281mila ton, 27%). Seguono a distanza Marocco (121mila ton, 12%), Argentina (39.200 ton, 4%), Zimbabwe (32.700 ton, 3%), Brasile (28.600 ton, 3%) e Uruguay (26.300 ton, 3%).

Per maggiori informazioni: estat-user-support@ec.europa.eu


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto