Sofruce: un'azienda familiare in rapida crescita

Con oltre 50 anni di esperienza nell'importazione ed esportazione di frutta e verdura fresca, la compagnia di import-export Sofruce - con sede a Perpignan, in Francia - sta vivendo un importante periodo di sviluppo. Quest'anno la multinazionale, attualmente gestita da Grégory Cebrian, nipote del fondatore dell'azienda, ha generato un fatturato record di 93 milioni di euro.

Se storicamente la Sofruce si è concentrata soprattutto sulla Spagna e sui piccoli frutti, il suo modello di business si è evoluto negli ultimi anni. Ora si basa su tre pilastri strategici: piccoli frutti (fragole in pole position, e grandi ambizioni per lamponi e mirtilli), agrumi (in particolare i mandarini del Marocco) e pomodori. Inoltre, la Sofruce è fortemente impegnata nello sviluppo del segmento meloni, già a partire da marzo.

Grégory Cebrian e Fabien Lefebvre

Un fine anno difficile quello del 2018 per il pomodoro marocchino
Il mercato dei pomodori, già debole a causa delle temperature miti del Nord Europa, che hanno permesso una lunga stagione dei prodotti locali, nella seconda metà di dicembre è stato notevolmente sconvolto.

Nonostante "l'effetto farfalla" (catena di eventi consecutivi, in cui ciascuno è influenzato dal precedente in modo imprevedibile ma esponenziale), la Sofruce è riuscita ad adattarsi ai numerosi disordini del mercato europeo, reso fragile dai problemi logistici dovuti ai movimenti sociali dei gilet gialli in Francia e dall'embargo russo. "I nostri team commerciali hanno svolto un lavoro immane per mantenere il flusso di vendite, nonostante l'improvviso aumento dei volumi di produzione (oltre 1.500 ton arrivate ogni giorno a Perpignan nelle settimane 51 e 52)".

La gamma dei prezzi si è mossa al ribasso per i pomodori cocktail rotondi e soprattutto per i datterini, per cui l'offerta è stata ampiamente superiore alla domanda. Fabien Lefebvre di Sofruce rimane ottimista: "Ora il mercato si sta tranquillizzando e il freddo si è stabilizzato; il mese di gennaio sarà migliore. Abbiamo gennaio, febbraio, marzo e aprile per promuovere il lavoro dei nostri produttori. Verso la fine di aprile, il mercato sarà nuovamente disturbato dall'inizio della campagna nel Nord Europa".

Mercato degli agrumi: più volumi per un prezzo medio di vendita inferiore
Fabien Lefebvre ha spiegato che "la gamma dei prezzi è significativamente inferiore rispetto alla precedente campagna, anche se la qualità è quella ottimale". Secondo il manager, i volumi di produzione sono aumentati significativamente per i mandarini, in particolare nella regione di Berkane. "Il mercato nord-americano è più debole rispetto agli anni precedenti, la pressione dei prodotti turchi ed egiziani sul mercato russo sta crescendo ogni anno e il Marocco si sta concentrando in gran parte sul mercato europeo".

Con il nuovo anno è partita la campagna di una varietà molto interessante, la Nour, disponibile sui mercati europei durante tutto il mese di gennaio. "Un prodotto diverso, che porta un reale valore aggiunto" come la descrive Lefebvre, che sarà seguita dalla campagna delle varietà Afourer/Nadorcott fino ad aprile. Una seconda parte della stagione promettente.

La novità del 2018 è la società Maria
Lefebvre ha assunto la posizione di direttore generale in un contesto di sviluppo sostenibile importante, caratterizzato dalla creazione - da parte di Grégory Cebrian - di una nuova società, Maria, che rappresenta il quartier generale dei produttori. Mentre le attività della Sofruce si basano principalmente sulle piattaforme Cross-Docking, in partenza da Perpignan e Rotterdam per il lavoro "su misura", la Maria si occupa della spedizione diretta delle produzioni verso tutti i mercati di destinazione.

In questo modo, Sofruce e Maria offrono ai produttori partner la possibilità di supportare le loro scelte strategiche e di essere pienamente responsabili della valorizzazione della loro merce. I due principali partner fino a oggi sono stati il gruppo COPAG, con 120mila tonnellate di agrumi e 60.000 ton di ortaggi precoci, e il gruppo Rosaflor, con 40.000 ton di pomodori, ortaggi precoci e meloni. Questo tipo di partnership si sta sviluppando in Spagna, Marocco e in altre origini complementari.

Livelli di crescita a 3 cifre per i prodotti biologici
"Per la maggior parte dei nostri prodotti, abbiamo stabilito linee guida convenzionali e standard biologici. E' su questi ultimi prodotti che osserviamo elevati livelli di crescita. I mercati del Nord Europa sono i più ricettivi, ma l'interesse della Francia non è trascurabile".

Per maggiori informazioni: 
Fabien Lefebvre
Grand St Charles
135, av Georges Caustier
CS 22031 - 66011 Perpignan - Francia
Tel.: +33 (0)4 68 85 29 85
Email: fabien.lefebvre@sofruce.com
Web: www.sofruce.com


Data di pubblicazione :
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019