Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Accordo tra Bio-on e Gruppo Rivoira

Zeropack propone la bioplastica per il packaging alimentare di frutta e verdura

La richiesta di nuovi materiali ecosostenibili per gli imballaggi è in costante aumento e i consumatori premiano le scelte di produttori e distributori che rispettano il pianeta. Bio-on, quotata all'AIM su Borsa Italiana e attiva nel settore della bioplastica di alta qualità, e Rivoira, uno dei leader nella distribuzione e produzione mondiale di frutta di qualità e da sempre attenta all'innovazione, hanno annunciato un accordo strategico per sviluppare nuovi materiali per il packaging alimentare di frutta e verdura fresche, anche monouso, con Zeropack S.p.A., fondata da Bio-on e di cui Rivoira acquista il 50%.

Zeropack potrà realizzare pellicole, cassette, piccoli e grandi contenitori, supporti per frutta ed etichette completamente naturali basati su bioplastica, naturale e biodegradabile al 100%, prodotta anche da scarti di frutta e verdura. Per accelerare lo sviluppo di queste soluzioni e ottenere in poco tempo una posizione di leadership in questo settore in rapida crescita e con una forte domanda di qualità Zeropack ha acquisito da Bio-on una licenza esclusiva per lo sfruttamento della tecnologia per 10 milioni di euro.

La tecnologia si basa sulle ricerche che i ricercatori Bio-on conducono da 4 anni in questo campo applicativo nei laboratori in Italia e USA e contribuirà a limitare la nuova emergenza ambientale costituita dall'enorme quantità di rifiuti plastici. Come è noto, gli attuali prodotti realizzati con plastica tradizionale non consentono processi di riciclo efficienti e contengono spesso componenti altamente inquinanti.

Tutte le bioplastiche sviluppate da Bio-on (PHAs o poli-idrossi-alcanoati e PHBs o poli-idrossi-butirrato), sono ottenute da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari; nella maggior parte dei casi garantiscono le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali, con il vantaggio di essere completamente ecosostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale. Grazie a queste particolari caratteristiche, Bio-on estende oggi l'uso dei propri materiali anche ai più innovativi ed interessanti campi di applicazione come il packaging alimentare. Le ricerche in questo campo applicativo si basano su PHBs il materiale organico che deriva completamente dalla natura.

Rivoira ha perfezionato l'acquisito delle quote pari al 50% di Zeropack S.p.A attraverso RK Zero Srl con i soci Carlo Lingua e Paolo Carissimo. A seguito dell'operazione, la quota di Bio-on e RK zero è pari al 50,00% cadauna. Bio-on ha concesso a Zeropack una licenza esclusiva per lo sfruttamento diretto e indiretto della tecnologia per questo settore specifico per un importo complessivo di 10 milioni di euro. Questo accordo contribuisce per intero ai risultati 2018 di Bio-on e rientra nel piano industriale presentato nel 2016. Dal 2019 Zeropack presenterà nuovi brevetti e comincerà varie collaborazioni con distributori e produttori a livello mondiale.


Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto