Avvisi





La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

I ricercatori italiani l'hanno presentata al Simposio internazionale in Uruguay

Dal Crea una nuova cultivar di pero

La ricerca italiana si distingue a livello internazionale. La scorsa settimana, Gianluca Baruzzi e Giuseppina Caracciolo hanno partecipato al Simposio internazionale sul pero organizzato dall'International Society for Horticultural Science (ISHS), che quest'anno si è tenuto a Montevideo, in Uruguay. I ricercatori del CREA hanno presentato le innovazioni varietali ottenute dal programma di miglioramento genetico in atto presso il CREA-Centro di Ricerca Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura di Forlì.

Giuseppina Caracciolo e Gianluca Baruzzi (a destra e sinistra) insieme a ricercatori uruguaiani dell'Inia

"E' stata un'esperienza importante - spiega Giuseppina Caracciolo - che ci ha permesso di verificare lo stato della ricerca a livello mondiale sul pero. Le nostre innovazioni sono state molto apprezzate dai tecnici e ricercatori presenti al simposio". Il Crea ha selezionato e sperimentato la cultivar CREA 194 che a breve sarà diffusa commercialmente.

La cultivar CREA 194

"Si tratta di una cultivar - precisa Giuseppina - precoce, ottenuta da Carmen*, varietà già pienamente affermata e che sta riscuotendo notevole successo. CREA 194 è molto produttiva, tanto che si consiglia di effettuare il diradamento per ottenere calibri elevati. E' costante nella produttività ed è molto precoce".

Visite in campo in Uruguay

Altra caratteristica positiva, oltre all'ottimo sapore come Carmen*, è la conservabilità: "Siamo riusciti a ottenere una cultivar conservabile in cella per più tempo rispetto a Carmen. Ha la buccia molto resistente alle manipolazioni, quindi non si rovina in fretta come succede ad altre pere quando, ad esempio, i consumatori sui banchi dei supermercati le toccano".

E' una cultivar dal sapore molto dolce, con polpa fine del tutto simile esteticamente a Carmen*. "A livello internazionale - conclude Caracciolo - non sono state presentate molte novità. Quelle del CREA hanno destato particolare interesse. Ricordo, oltre a CREA 194, anche pere già affermate come Falstaff*, nonché altre novità a buccia rossa".

Contatti:
Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria
Centro di ricerca per Olivicoltura, frutticoltura, agrumicoltura CREA-OFA
Via La Canapona, 1 bis
47121 Forlì, Italia
Tel.: (+39) 0543.89566
Email: giuseppina.caracciolo@crea.gov.it


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto