Porti di Genova e Savona-Vado: nel 2019 investimenti per 337 milioni di euro

Venerdì il Comitato di gestione dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale ha approvato il bilancio previsionale 2019 e il programma delle opere dei prossimi tre anni che prevedono rispettivamente investimenti in opere, lavori e progettazioni per 337,897 milioni di euro (2019) e 922 milioni nel triennio 2019-2021 grazie al combinato disposto del cosiddetto Decreto Genova, del Decreto di Bilancio (in fase di approvazione), che stanziano risorse straordinarie pari 264 milioni di euro a favore dell'Autorità di Sistema per il superamento dell'emergenza del "crollo" del viadotto Morandi.

Di questi - ha reso noto l'authority portuale - sei milioni saranno utilizzati per la riduzione delle tasse portuali e per iniziative a sostegno di attività portuali; quattro milioni sono destinati a misure di sostegno all'intermodalità ferroviaria e sei milioni (due milioni all'anno per tre anni, a partire già dal 2018) andranno alla Compagnia Unica quale impresa di lavoro portuale penalizzata nell'emergenza. Il restante sarà impiegato per finanziare l'imponente programma di investimenti infrastrutturali urgenti per la ripresa e lo sviluppo del porto e delle infrastrutture relative all'accessibilità e per il collegamento intermodale anche aeroportuale.

Le risorse saranno investite nell'arco dei tre anni con la seguente suddivisione: circa 337,897 milioni nel 2019; 223,818 milioni nel 2020 e 360,296 milioni nel 2021.

Fonte: Informare


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto