Non solo banane, ma anche frutta tropicale

In crescita la domanda di impianti di maturazione

La richiesta di impianti di maturazione è alta. Da una parte, nelle economie emergenti, le società stanno investendo nei sistemi di maturazione e dall'altra, in Europa, queste soluzioni - ancora operative dopo decenni di onorato servizio - sono pronte per essere sostituite.

Una sfida aggiuntiva per i fornitori: i sistemi devono essere in grado di comunicare tra loro. "Le tecniche stanno cambiando rapidamente, quindi dobbiamo lavorare con nuove metodologie che misurino in maniera più accurata e siano più facili da utilizzare. Ad affermarlo Jacco Smid della VDH Products.

"Tutti hanno impianti a bassa energia, ma la domanda è come gestirli" ha detto Jacco. A seguito delle normative UE, molti refrigeranti scompariranno; cresce la domanda per quelli naturali. Un nuovo design del regolatore compressore/condensatore MC3-SC può regolare gli impianti di refrigerazione in toto, progettati per i refrigeranti naturali NH3, CO2 e propano. In combinazione con il software PROBA, offriamo un sistema completo che soddisfa le esigenze di oggi e di domani".

PROBA 5 è l'ultima generazione dei sistemi di controllo per la maturazione dei frutti, nelle celle di maturazione, che di recente è andata ad aggiungersi alla serie di successo PROBA. "I clienti non vogliono più dipendere per gli impianti da un solo fornitore. E noi possiamo soddisfarli. I clienti sono liberi di impostarlo - ha spiegato Jacco - Si possono creare programmi per banane, mango, papaya o avocado e molti altri frutti".

Anche se nella pratica non si verifica spesso, le indicazioni per il processo di maturazione possono essere impostate al minuto. "Questo indica come si possa regolare con precisione il nostro sistema".

La cooperazione e la comunicazione tra i sistemi all'interno di un'azienda stanno diventando sempre più importanti. "Le imprese vogliono che gli impianti siano in grado di comunicare tra loro, e che tale sviluppo sia molto rapido - ha affermato Jacco - Forniamo un sistema aperto, quindi PROBA 5 può facilmente comunicare con altri e così un'azienda non deve investire in nuovi software".

Domanda in aumento a livello globale
La domanda internazionale per gli impianti di maturazione è elevata. "Facciamo sempre le nostre previsioni su quanti sistemi venderemo in un anno, ma la domanda negli ultimi anni è impazzita". Jacco descrive così il mercato. America Latina, Nuova Zelanda, Russia, Cina: questi sono solo alcuni dei mercati in cui l'interesse è in aumento.

L'internazionalizzazione del mercato significa anche che Internet sta diventando sempre più importante. "Ad esempio, quando riceviamo una chiamata dal Sudafrica o dal Perù perché vogliono farci una domanda, possiamo collegarci da qui per vedere cosa vede il cliente". Dal computer di Roden, nei Paesi Bassi, sono collegati circa 450 sistemi, a livello globale. "Questo è solo per PROBA 4 e 5, perché i vecchi sistemi PROBA 110 non hanno una connessione Internet diretta".

PROBA è un sistema autonomo, il che significa che ciascuna cella di maturazione è gestita mediante un regolatore PROBA. "Alcuni impianti sul mercato hanno dieci celle o un regolatore. Se si rompe, il problema diventa serio. "I prodotti VDH hanno una rete globale di agenti che possono risolvere rapidamente eventuali problemi che potrebbero insorgere".

Sostituzione di vecchi sistemi
Non tutti i clienti sono nuovi, perché anche gli impianti obsoleti vengono sostituiti. "Di recente, ho fatto visita a un cliente in Irlanda, che aveva un sistema di 27 anni, ma che continuava a funzionare - ha spiegato Jacco - Forniamo sistemi di alta qualità e questo lo dimostra".

I sistemi più vecchi, spesso analogici, vengono sostituiti sempre più dai nuovi digitali. "Un regolatore di prima non può essere paragonato a uno moderno - ha continuato - I clienti vogliono avere sempre più dati. Era più facile in passato, ma ora, oltre all'etilene, all'RH e alla temperatura, devono essere misurati anche CO2, ozono e ossigeno. Molti sensori sono collegati al regolatore PROBA e questi devono comunicare tra loro".

Fornire informazioni su tutto
A causa dell'enorme domanda di componenti elettronici da parte di multinazionali come, ad esempio, Apple, Samsung e Tesla, a livello globale c'è una mancanza di componenti elettronici. "I clienti non ne sono consapevoli, ma noi come produttori ce ne stiamo occupando", ha detto Jacco. I tempi di consegna di alcuni componenti elettronici possono talvolta arrivare fino a 99 settimane.

I prodotti VDH sono partiti più di 30 anni fa, con lo sviluppo dei regolatori di maturazione. "Nel corso degli anni, abbiamo acquisito molte conoscenze e siamo in stretto contatto con gli utenti finali e gli specialisti di tutto il mondo - ha spiegato Jacco - Siamo bravi a sviluppare strumenti di misurazione e regolazione e siamo consapevoli dell'importanza della cooperazione".

Ciò significa che l'azienda è felice di interfacciarsi con le aziende di settore per conoscere i loro desideri. "Poi guardiamo anche fuori dalle celle". Vengono raccolti molti dati nel comparto della produzione di frutta, dal momento delle piantagioni di banane in America Latina fino alla loro vendita al dettaglio. "Tutti i dati devono fornire informazioni e devono essere tracciabili: questo è molto importante".

Per maggiori informazioni:
Jacco Smid
VDH Products
Email: j.smid@vdhproducts.nl 
Web: www.vdhproducts.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto