Prima segnalazione di agente di marciumi post-raccolta su kiwi greci

L'Actinidia deliciosa, la specie di kiwi dominante, è un'importante coltura nel nord della Grecia. Nel 2016, la produzione totale di kiwi è stata di 182.589 tonnellate e la superficie totale raccolta è stata di 7.710 ha (FAOSTAT 2018).

Nel marzo 2017 è stata condotta un'indagine per valutare le perdite post-raccolta di kiwi conservati nei magazzini condizionati di Chrysoupoli, nella prefettura di Kavala, in Grecia. La maggior parte dei frutti malati presentava evidenti segni di marciumi. I frutti malati mostravano lesioni molli, acquose, da giallo pallido a marrone chiaro sulla superficie, con masse di sporulazione blu-verde. Sono stati pertanto eseguiti campionamenti e isolamenti fungini su patata destrosio agar da ricercatori dell'Istituto Tecnologico Educativo Alexander di Salonicco.

Le piastre sono state incubate a 23°C per 7 giorni, e le colonie sono cresciute rapidamente, con aspetto da vellutate a polverulente e verdi sulla superficie. Sulla base delle caratteristiche morfologiche, il patogeno è stato identificato come Penicillium expansum, l'identificazione delle specie è stata ulteriormente confermata isolando il DNA genomico da cinque isolati. Le sequenze nucleotidiche corrispondenti sono state depositate in GenBank (numeri di accessione da MH010968 a MH010972 e da MH040781 a MH040785) e l'analisi BLASTn ha rivelato un'identità del 100% con P. expansum (GenBank MG770360 e LT898269, rispettivamente).

Dopo l'identificazione del patogeno, i kiwi sono stati sterilizzati superficialmente immergendoli in soluzione di cloro allo 0,1% per 10 minuti, lasciati asciugare in una cappa a flusso laminare e feriti con un coltello fiammato del diametro di 6 mm; un disco micellare di diametro di 6 mm di diametro è stato posto sopra ogni ferita. C'erano 10 frutti inoculati con il fungo e 10 frutti di controllo (similmente feriti e inoculati con un disco di agar senza micelio) lasciati a incubare a temperatura ambiente (da 20 a 23°C) per 7 giorni. I postulati di Koch sono stati soddisfatti dopo aver re-isolato il fungo dal frutto inoculato, che ha sviluppato sintomi simili a quelli osservati sui kiwi prelevati dalla cella frigorifera.

"A nostra conoscenza, questo è il primo rapporto sulla presenza di P. expansum agente di marciume su kiwi dopo la raccolta in Grecia. In passato, P. expansum è stato segnalato come agente di marciumi su kiwi in post-raccolta in Cina (2015) e Corea del Sud (2005) - concludono i ricercatori - La percentuale di frutti malati è stata circa il 12% dei frutti marci, a dimostrazione dell'impatto economico di P. expansum per l'industria del kiwi".

Fonte: Prodromou I., Thomidis T., Zambounis A., 'First Report of Penicillium expansum (Link) Thom. Causing Postharvest Fruit Rot of Kiwifruit in Northern Greece', Settembre 2018, Plant Disease, Vol. 102 (9), pag. 1851.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto