L'azienda orticola Tidona rinasce dalle proprie ceneri come la fenice

"Il 2012 è stato un anno terribile per la nostra azienda agricola, a causa del ciclone Atos che ha alluvionato l'areale di Macconi (RG), portando il nostro fondo sotto un metro d'acqua e trascinando con sé ogni cosa. La nostra voglia di rimetterci in piedi, però, è stata forte abbastanza da consentirci di reagire e, dopo le prime ore di sconforto, ci siamo rimboccati le maniche. Oggi quei momenti sono un ricordo ancora molto vivo, che ci lascia il monito del rapporto impari che l'uomo ha con la natura. Dobbiamo rispettarla sempre, in ogni opera grande o piccola che facciamo". A dirlo sono i fratelli Alessandro e Rosario Tidona, imprenditori agricoli della cosiddetta fascia trasformata siciliana che, come molti tra i loro colleghi in Italia, sono un esempio per tenacia e dedizione al lavoro.

Rosario e Alessandro Tidona

"I primi tempi sono stati tremendi perché, dopo una vita di lavoro nostro e di nostro padre prima di noi, siamo dovuti andare in banca a chiedere soldi in prestito per ricostruire le nostre serre - dicono i due imprenditori - Abbiamo affrontato ogni difficoltà e, infine, l'abbiamo spuntata rinnovando non solo le strutture ma anche le tecniche agronomiche. Le serre, due ettari in totale, adesso sono tutte alte, in ferro e tecnologiche; utilizziamo gli insetti utili per la lotta integrata e stiamo abbondantemente al di sotto dei più severi parametri in tema di residui".

Sopra: dettaglio di un grappolo. Si tratta di un trapianto del 25 luglio scorso di datterino che sarà raccolto entro la prima decade di ottobre

L'azienda produce circa 200 ton annue di pomodoro, esclusivamente datterino, e vanta una certa autonomia nella commercializzazione, che ha come riferimento i mercati ortofrutticoli del nord Italia.

Foto di repertorio dell'azienda: cassetta a marchio Tidona

A cercare i prodotti di questa azienda sono le realtà commerciali che preferiscono una certa garanzia sulle proprietà organolettiche. Qui, grado Brix e sapore sono assicurati da una coltivazione in fuori suolo, gestita in maniera oculata e secondo i più moderni criteri della fertirrigazione. A fare la differenza nelle produzioni a marchio Tidona è un'acqua irrigua particolarmente buona che si attesta attorno ai 5000 µS (microsiemens) e che ha ottime proprietà minerali.

L'azienda è altresì attenta a preservare la biodiversità, con un laghetto artificiale e una certa diffusione, tra le serre, di cocomero asinino "che attrae - dicono i fratelli - qualche insetto utile come l'Orius laevigatus, utile nella lotta ai Tripidi e altri insetti".

Alessandro e Rosario sono, dunque, l'esempio della più autentica  sicilianità, fatta di lavoro e di grande spessore umano. I fratelli Tidona, insomma, sono la dimostrazione del fatto che si può fare buona impresa e che ci si può rialzare anche davanti alle più dure  avversità.

Contatti:
Tidona Società Agricola
P.zza Matteotti, 61
97011 Acate (RG)
Tel. +39 3889293929
Email: rosario.tidona@tiscali.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto