Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Passata di pomodoro: cosa ci racconta sulla filiera il prezzo medio al dettaglio per una bottiglia

Ieri abbiamo pubblicato il prezzo a tonnellata per il pomodoro nel Distretto del Nord Italia (cfr. FreshPlaza 8/03/2017), fissato, secondo l'accordo fra le industrie di trasformazione e le OP, a 79.75 euro/tonnellata (+1 euro per il trasporto).

Sono seguiti diversi commenti (cfr. FreshPlaza 8/03/2017 e anche qui). "Prezzo basso; prezzo alto; non si poteva far di meglio; ci rimettiamo le spese ecc...". Ma noi ci chiediamo: quanto paga il consumatore un kg di passata e, di quella cifra, quanto va in tasca al produttore?

Partiamo da un presupposto. Il titolare di un'industria di trasformazione ci ha fornito un dato medio sulla resa. Per fare 1 kg di passata servono 2,5 kg di pomodoro fresco. E' un dato indicativo, da prendersi molto sul generico, come sottolinea la nostra fonte. Però è un dato verosimile, anche se ogni industria lavora a modo proprio, con concentrazioni diverse.



Partendo da questo dato, abbiamo eseguito il seguente calcolo. Un kg di pomodoro viene pagato al produttore 0,07975 euro. Quindi 2,5 kg gli vengono pagati 0,199 euro. In realtà la cifra sarà inferiore, perché i 79,75 euro/tons non sono mai quelli reali (fra scarti, immaturo ecc., il prezzo finale cala). Ma teniamo per buona la cifra di riferimento.

Se agli agricoltori fosse pagato 92 euro/tons. come due anni fa, la materia prima inciderebbe, su un kg di passata, 0,23 euro. Difficile pensare che, per il consumatore, 3 centesimi possono fare la differenza, mentre per il produttore risulterebbero vitali.

Ora passiamo al fronte del consumo. Abbiamo verificato il prezzo della passata di pomodoro in vendita in un piccolo negozio di un paese in una zona collinare del nord d'Italia, e in tre volantini-offerta della Gdo.


Passata di pomodoro in vendita al dettaglio.

Nel negozio di paese dove ci siamo recati, la titolare ha in vendita una gamma di alto livello, prodotta da un'azienda di trasformazione che punta sulla qualità e non sui grandi numeri. La bottiglia di vetro con la passata, da 660 grammi, è in vendita a 1,70 euro. Quindi, rapportando questo valore a 1 kg, il prezzo al consumo è pari a 2,57 euro/kg. Ricordiamo che la materia prima per fare questo kg di passata è stata pagata all'agricoltore circa 20 centesimi. E' anche probabile che, essendo una piccola industria di trasformazione, liquidi qualcosa in più con i premi qualità, ma si tratta di centesimi.

Nel volantino Conad valido fino al 30 aprile, la passata classica, in offerta, costa 0,62 euro in vetro, pari a 0,88 euro/kg. Si tratta del primo prezzo. A fianco, salendo di qualità, la versione "Rustica" costa 1,09 euro/kg. Siamo comunque sempre nel campo delle offerte.

Passata in offerta anche nel volantino alla Coop. Il prodotto extrafine costa al consumatore 1,06 euro/kg, scontato del 50%. Sconto del 50% anche a Carrefour, con 0,99 euro/kg per la passata in bottiglia di vetro.

Al di là delle scontistiche applicate, da questa breve verifica emerge che, dal campo alla tavola, il prezzo del pomodoro aumenta fino a 10 volte. Niente di sorprendente se si pensa che tutte le operazioni quali ritiro del prodotto, trasformazione, confezionamento, logistica e vendita hanno un costo. Il punto critico rimane come rendere redditizia la fase della produzione agricola: sembra inevitabile uno scenario in cui riduzione delle superfici, completa meccanizzazione di ogni fase e rigida ottimizzazione dei costi saranno le uniche strade da percorrere.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto