Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Intervista di FreshPlaza a Gerhard Dichgans

VOG: il mercato delle mele club e' in progressione costante

"Gli stacchi di Gala sono terminati e se all'inizio prevedevamo un +3% nella produzione, ora a magazzino i volumi sono simili a quelli dell'anno scorso", spiega Gerhard Dichgans, direttore di VOG.

"La qualità - riprende - è ottima, perché luglio e agosto sono stati ottimi per le mele, anche per la colorazione. Per la maggior parte abbiamo dei calibri 70/80, mentre mancano gli 85+, ma torna una produzione che per shelf life è eccellente e che ci permetterà di commercializzare la Gala fino a marzo e oltre".

"Ora entriamo nel pieno della stagione della Golden Delicious e della Red Delicious e speriamo che il meteo regga com'è stato finora, perché la Golden è più delicata. Sta iniziando la raccolta delle Granny Smith, nelle zone più basse, e da qualche giorno si sta raccogliendo anche Kanzi®, che sarà in commercializzazione da oggi".


Gerhard Dichgans, direttore VOG, qui al Macfrut 2016.

In termini di volumi, si parla per la Golden di cifre simili all'anno scorso, mentre per la Red Delicious siamo a un +2%. Un'eccezione invece la fanno le Fuji, che segnano in volume -15% rispetto al 2015, questo probabilmente perché le piante sono entrati in una fase di alternanza; per Pink Lady® e Kanzi® invece la situazione è diametralmente opposta e si stima un aumento di produzione "per la Kanzi® - riprende il direttore di VOG - le previsioni parlano di 15mila tonnellate, 5mila in più rispetto al 2015, per un mercato che è in continua crescita soprattutto in Spagna in Italia, e soprattutto per i calibri più grossi. Ogni anno entrano in produzione 20 ettari in più, e quando tutti saranno produttivi la VOG arriverà a produrre 20mila ton di Kanzi® all'anno".

Per la Pink Lady®, la cui raccolta è ancora là da venire, si stima un +18% di produzione, ma il dato è da leggere alla luce dell'anno scorso: "Torniamo in piena produzione - spiega Dichgans - lasciandoci alle spalle il calo dell'anno scorso".


Mele Kanzi® commercializzate dalla VOG.

Se escludiamo Jazz, la cui produzione in Europa è stabile da alcuni anni, "crescono tutte le mele club che danno soddisfazione alla filiera. Ora stiamo aspettando Envy® (cfr. FreshPlaza del 12/02/2016), di cui abbiamo piantato con VIP Val Venosta 120 ettari, e nel giro di 3/4 anni arriveremo a una produzione di 8mila tonnellate".

Questi dati confermano il trend degli ultimi anni di una progressiva perdita di interesse nei confronti delle varietà più tradizionali e viceversa di una crescita delle varietà più ricercate e particolari: "Non tutti - continua il direttore del consorzio di Terlano (BZ) - possono fare tutto, non ha senso insistere su varietà che non vanno, e quando in VOG, alla fine degli Anni '90, abbiamo approfondito il tema dell'innovazione varietale ci siamo chiesti quali sono le mele che possiamo fare bene? Da lì ci siamo specializzati, orientandoci verso mele bicolori, verso nuove varietà, e verso mele club che potessero venire bene nei nostri areali produttivi. Inoltre ci siamo specializzati nell'assortimento pensando alle aree che volevamo servire".


Mela Envy®, di cui sono stati piantati 120 ettari, tra VOG e VIP.

E in prospettiva, sotto la voce aree che vorremmo servire, rientra il Sud Est asiatico. "Già siamo in Malesia, a Singapore e a Hong Kong, ma ci interessano anche Cina, Vietnam e Thailandia, mercati che per ora ci sono preclusi a causa delle barriere fitosanitarie e dove mancano ancora accordi bilaterali tra paese (Italia, ndr) e paese".

"Sono ottimista per questa nuova campagna, perché prima di tutto il mercato ha fame di mele: la produzione del Sud del mondo non è più sul mercato e le nostre scorte di Golden Delicious sono finite ad agosto, così ora siamo in un mercato che è sgombro di merce. In secondo luogo, la qualità delle mele di quest'anno è ottima e migliore che in passato, e ciò renderà più facile gestire la programmazione. Infine sulle mele club come Pink Lady® e Kanzi® il mercato è in progressione, e se in alcuni momenti della scorsa stagione ci sono stati dei problemi di prezzo sulle mele più tradizionali, con loro non è stato così".


Gala marchiate Marlene, alias il marchio di VOG.

Chiaro è che anche quest'anno ci si dovrà guardare bene dalla Polonia, dove si stima una produzione, tra per il mercato fresco e per quello della trasformazione, superiore alle 4 milioni di tonnellate (4.150.000), soprattutto di Idared (800mila ton), Shampion (500mila ton), Jonagored (350mila ton) e Gloster (180mila ton). "La maggior parte della produzione polacca viene dalle cosiddette mele da giardino, ma la parte quota moderna, destinata al mercato, cresce ogni anno, ed è proprio quella che ne fa aumentare i volumi. Negli anni hanno fatto investimenti e si stanno modernizzando, perché hanno bisogno di reinventarsi", conclude Dichgans.

Contatti:
VOG - Consorzio delle Cooperative Ortofrutticole dell'Alto Adige
Email: info@vog.it
Web: www.marlene.it
Web: www.vog.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto