Un prodotto sempre piu' richiesto in Italia: lo zenzero

Per quanto rivolto a una nicchia di appassionati, ormai lo zenzero (in radice) incontra in Italia una certa domanda, cresciuta molto in anni recenti "complice la pubblicità e i media, che ne hanno messo in risalto le proprietà salutari. Per questo viene richiesto, in particolare, per il the allo zenzero", ci spiega un grossista sulla piazza di Bologna.

Per avere un'idea di quanto sia cresciuta la domanda, dalla Fruttital spiegano che "in 2 anni il suo consumo è aumentato esponenzialmente (circa il + 300%), e se due anni fa vendevamo 10 cartoni al mese, oggi siamo a circa 10 bancali al mese".


Il (nuovo) mercato all'ingrosso di Bologna.

In questo preciso momento dell'anno, lo zenzero che si trova in commercio, almeno a Bologna, proviene dalla Cina, mentre resta ancora qualcosina dal Sud America (Perù, Cile e Brasile) ma si tratta delle ultime rimanenze in magazzino della passata campagna, tant'è che alcuni non trattano lo zenzero brasiliano da circa un mese.

L'importazione avviene via nave: essendo una radice, infatti, è un prodotto che si conserva piuttosto bene e la sua disponibilità, anche per questo, copre tutti i 12 mesi dell'anno. La porta principale d'ingresso in Europa è il porto di Rotterdam; con una certa frequenza, viene anche importato anche con arrivo diretto nei porti italiani.

Quello dello zenzero è un commercio che potremmo definire stabile: al netto di fluttuazioni nei volumi (che, comunque, non si segnalano quest'anno) i prezzi rimangono piuttosto costanti, "tra 1,70/1,80 euro/kg, talvolta 2 euro/kg; se la fluttuazione è esagerata, si parla al massimo di una variazione del 20%", riprendono dalla Fruttital.

Spesso quello che incide sul costo finale è più tutto ciò che sta intorno al prodotto che non la 'materia prima'. Il riferimento è anche al packaging; in questo è emblematico quanto riferisce un altro grossista bolognese: "Vendiamo il cartone da 12,5 Kg a 17 euro (circa 1,36 euro/kg, ndr), mentre la scatola da 2 kg (anche flowpaccata e con stampe sui bordi, ndr) a prezzi decisamente più alti: 6/7 euro l'una, che a conti fatti fanno 3/3,5 euro/kg, più del doppio rispetto all'altro formato". Ciò è dettato anche dalla tipologia di prodotto, che non viene utilizzato in grosse quantità, sicché anche un piccolo formato come il 2 kg è sufficiente per la maggioranza di coloro che si riforniscono presso il mercato all'ingrosso.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto