Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Ambrosia: una mela di successo, nata "per caso"



Ambrosia è una cultivar di mela nata in Canada, nello stato della British Columbia, alla fine degli anni '80. La famiglia Mennell, nella Similkameen Valley, scoprì di possedere nel proprio frutteto una pianta che produceva strane mele. La prima grande particolarità di questa mela è dunque il fatto di essere "nata per caso" grazie ad una mutazione naturale, ossia non generata e prodotta in laboratorio.

Questa mela è, infatti, l'unione di tre tipi di mele diverse: La Red Delicious (mela rossa), la Gold Delicious (mela gialla) e la Jonagold. I due contadini canadesi scoprirono questo particolare frutto grazie ai loro dipendenti che, durante i raccolti nel mese di settembre, lo assaggiarono casualmente e furono piacevolmente sorpresi dalla dolcezza e prelibatezza che la nuova mela offriva. A questo punto i Mennel decisero di provare a piantare una serie di alberi per verificare se sarebbe nata la stessa varietà, all’inizio considerata "uno sbaglio di natura". Ovviamente fu un successo! Era nata la mela Ambrosia.

La prerogativa fondamentale dell’Ambrosia è il buon tenore zuccherino (16/17% di zuccheri) e un'acidità molto bassa (intorno al 4/5%).


Wilfrid Mennell e sua moglie

Principali caratteristiche della mela Ambrosia:
- mela di dimensioni medie grandi (220-280 g)
- succosa, croccante e aromatica
- molto gustosa e profumata
- multicolore, per il 75% circa rossa e con uno sfondo giallo
- un’eccellente risorsa di fibre
- invecchiamento molto lento. Lungo periodo di conservazione
- ottima in insalate e dessert
- delizioso come snack

Il parere degli esperti:
- Dato l’alto contenuto di fibre, esperti medici consigliano Ambrosia per prevenire e ridurre il rischio d’attacchi cardiaci.
- L'istituto nazionale per la cura del cancro ha provato che cibi contenenti flavonoidi come la mela Ambrosia riducono del 50% il rischio di ammalarsi di cancro ai polmoni.
- Studi finlandesi pubblicati nel 1996 dimostrano che una dieta ricca di flavonoidi previene il rischio di disturbi cardiaci e di ischemie cerebrali.
- In queste mele è presente un elevato numero di tannini. I tannini possiedono caratteristiche utili per evitare problemi ai denti, perché inibiscono una particolare forma di batteri che genera la placca dentale.



Commercializzazione della mela Ambrosia - storia e licenze
Nei primi anni ‘90 l’associazione di produttori di frutta della British Columbia riconobbe gli enormi benefici economici che una società Canadese avrebbe potuto fornire nella commercializzazione di nuove varietà di frutta. L’Okanagan Plant Improvement Company, PICO*, è un centro ricerche a Summerland in Canada che si prefigge di promuovere e vendere le licenze di nuove varietà di frutta. Ovviamente i signori Mennell erano soci di questa società, nata nel 1993, che ha appunto come shareholders i singoli produttori.

Oggi queste nuove varietà sono commercializzate in Canada e in tutto il mondo generando un aumento di profitti per la compagnia e per i suoi soci. Entrando nel merito della questione Ambrosia, si deve considerare che all’inizio questo tipo di varietà era commercializzata pagando una royalty di 1 USD sulla pianta e venduta direttamente senza licenza all’interno degli USA.



La svolta dell’evoluzione nella commercializzazione a livello mondiale della mela Ambrosia avvenne quando un gruppo di imprenditori del settore, tra cui la società Italiana Rivoira SpA si presenta in Canada con l’intenzione di costituire un ristretto club di aziende dislocate ai quattro angoli del globo, per acquisire le licenze necessarie per la produzione e la commercializzazione della nuova cultivar.

Ovviamente quest’operazione prevedeva il pagamento alla PICO di una royalty per acquistare direttamente la varietà, ossia il diritto a piantare e commercializzare il prodotto per 25 anni. È stato quindi trovato un accordo e PICO ha immediatamente ritirato tutte le piante presenti sul mercato.

*Pico è responsabile di testare le nuove varietà, come mele, pere,pesche e ciliegie. Questa società fa affidamento sulla grandeprofessionalità del suo staff per garantire un servizio all'industriaortofrutticola canadese e attraverso un centro di ricerche di mercato,sviluppa strategie competitive di marketing e conduce campagnepromozionali per incoraggiare la vendita e la produzione di nuovevarietà. I clienti di PICO variano dai piccoli indipendenti agricoltorialle più grandi e potenti compagnie ortofrutticole del Canada.

Suddivisione commerciale della varietà
Emisfero Nord, cui sono state assegnate 1.500.000 piante:

- Per il Canada (costitutore) la varietà è commercializzata dalla Bctree (500.000 piante). Essendo BcTree la costitutrice della varietà, può vedere ovunque nel mondo. Ovviamente però il quantitativo disponibile è abbastanza limitato, quindi il prodotto è appena sufficiente per coprire il consumo Canadese.

- Per gli USA dalla CMI (500.000 piante), che ha la possibilità di vendere le piante di cui dispone unicamente negli Stati Uniti.
- Per l'Europa dalla Rivoira SpA (500.000 piante), i cui frutti possono essere venduti in tutta Europa, in Medio Oriente e in Nord Africa (vedi anche articolo correlato).
Il tutto per un quantitativo massimo di 30.000 tonnellate di prodotto a pieno regime, il che significa al massimo della produttività (questo livello è raggiunto dopo 5 anni).


Frutteto di mele Ambrosia, produzione italiana

Emisfero Sud, cui, per il momento, sono state assegnate 1.000.000 di piante:
- Per il Cile la varietà è commercializzata dalle società Unifrutti (500.000 piante) e Del Curto (500.000 piante). Unifrutti e Del Curto possono vendere mele Ambrosia in tutto il Sud America, negli Stati Uniti, in Europa e in tutto il Medio Oriente. Unifrutti è attualmente Partner commerciale e agricolo del gruppo RIVOIRA.


- Le rimanenti 500.000 molto probabilmente saranno assegnate ad una società neozelandese. Le licenze consentiranno la commercializzazione di questa varietà sul mercato del Far-East.

Questa distribuzione è stata pensata per coprire in modo omogeneo il quantitativo prodotto nei due emisferi, data l’alternanza delle stagioni. Si tratta quindi di un club anomalo in quanto sono state attribuite le licenze a produrre ad una sola società per continente, questo per preservare e tutelare al massimo il prodotto.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto