"Resoconto del workshop "Smart Tecnologies in Agricoltura"

Nuove tecnologie a supporto della gestione sostenibile dell'irrigazione

Si è svolto il 28 marzo 2014 presso il CIHEAM-IAMB di Valenzano (provincia di Bari) il workshop tecnico-divulgativo "Smart Tecnologies in Agricoltura - Nuove tecnologie a supporto della gestione sostenibile dell'irrigazione", i risultati del progetto di ricerca "HydroTech" finanziato dalla Regione Puglia con fondi FESR (Partenariati Regionali per l'Innovazione).



Oltre 150 i partecipanti, tra docenti universitari, ricercatori, tecnici ed operatori agricoli.

La manifestazione ha suscitato grande interesse per il nuovo sistema di supporto alla programmazione irrigua, per il controllo remoto degli idranti e per la gestione della fertilità, presentato come prodotto del progetto, da parte del partenariato composto da due PMI, SysMan di Mesagne (BR) e DyrectaLab di Conversano (BA), e due enti di ricerca, Istituto Agronomico Mediterraneo (CIHEAM-IAMB) e Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari (CNR-ISPA).



Il nuovo sistema di supporto decisionale (DSS) per la gestione dell'irrigazione è basato su:
  1. un modello di bilancio idrico, basato sugli standard internazionali della FAO;
  2. sistemi di acquisizione continua ed in tempo reale di dati meteorologici;
  3. previsioni meteo di breve periodo (3-7 giorni);
  4. utilizzo di sensori per il monitoraggio continuo dello stato idrico nel sistema suolo-pianta;
  5. unità hardware di campo che fungono da punto di acquisizione e trasmissione dati (attraverso moderne tecnologie wireless, quali WiFi, GPRS, ZigBee);
  6. applicazioni software, incluse specifiche App per moderni dispositivi di tipo "mobile" (tablet, smartphone, ecc.);
  7. sistemi per l'automazione ed il controllo remoto degli impianti di distribuzione idrica.

Dimostrazione in campo

La disponibilità "in tempo reale" di dati meteorologici misurati consente di calcolare il bilancio idrico giornaliero di ogni singolo lotto irriguo aziendale, una volta che siano state definite le principali caratteristiche del terreno, della coltura e dell'impianto irriguo in esame (selezionando appositi parametri dal database del DSS). L'utente ha così la possibilità di valutare le variazioni della riserva idrica del terreno, dei consumi idrici delle colture e del loro eventuale stato di stress.



Inoltre, il DSS consente la visualizzazione delle informazioni provenienti dai sensori installati nel sistema suolo-pianta; in tal modo, ad esempio, misurando le variazioni del contenuto idrico nel tempo a diverse profondità, è possibile valutare l'effetto della gestione irrigua aziendale sull'evoluzione della riserva idrica disponibile.


Stazione meteo

Il DSS elabora quindi un suggerimento per la programmazione irrigua dei giorni successivi, considerando sia le previsioni meteo di breve periodo che i vincoli imposti dalla disponibilità idrica aziendale (caratteristiche tecniche delle pompe, turnazione consortile, numero complessivo di lotti serviti, ecc.), nel rispetto di eventuali criteri di gestione selezionati dall'utente.



Infine, l'attuazione dell'irrigazione può avvenire in remoto attraverso un dispositivo di tipo "mobile", che consente il monitoraggio in tempo reale della pressione di esercizio nella rete, lo stato di apertura/chiusura degli idranti/elettrovalvole ed i consumi d'acqua (parziali e cumulati nel tempo) per ogni punto di distribuzione.

Il DSS per la gestione della fertilizzazione è basato sul calcolo del bilancio dei macronutrienti, le caratteristiche fisico-chimiche del terreno e i parametri colturali (es: produzione attesa, fasi fenologiche, gradi giorno accumulati).



Un software gestionale, attraverso interfacce originali, offre all'utente la possibilità di:
  • gestire le informazioni ed i parametri di tutti i lotti configurati per una certa azienda;
  • visualizzare i dati meteorologici osservati e previsti;
  • gestire il registro delle irrigazioni e delle concimazioni per ciascun lotto;
  • visualizzare le informazioni relative ai risultati del bilancio, alle misure dei sensori ed allo stato dell'impianto;
  • ricevere suggerimenti per la gestione degli interventi di irrigazione e fertilizzazione;
  • inviare i comandi per il controllo remoto degli impianti irrigui (elettrovalvole, idranti e pompe).


Il sistema permette un rapido trasferimento delle informazioni in campo attraverso le innovazioni di ultima generazione come l'internet a banda larga in mobilità, i dispositivi di tipo "mobile" (smartphone e tablet) e le applicazioni che girano su di essi (App).


Controllo remoto idrante.

La versione Web del software utilizza un'impostazione delle interfacce che consente di avere tutto sotto controllo e di poter intervenire in modo interattivo sulla pianificazione e l'esecuzione. Mentre la versione Web è concepita soprattutto per un utilizzo "a tavolino", la versione App Mobile (al momento disponibile su Android) è invece pensata per essere utilizzata in mobilità, consentendo di inserire i dati di campo oppure di consultare le elaborazioni per prendere le decisioni in tempo reale.

Referenti:
Erminio Efisio Riezzo
Sysman Progetti & Servizi srl
Via A. Montagna 2 - zona PIP
72023 Mesagne (BR)
Email: riezzo@sys-man.it

Mladen Todorovic e Vito Buono
CIHEAM – Istituto Agronomico Mediterraneo
Via Ceglie 9
70010 Valenzano (BA)
Email: mladen@iamb.it - buono.vito@gmail.com

Angelo Maurizio Galiano
Dyrecta Lab
Via Vescovo Simplicio 45
70014 Conversano (BA)
Email: maurizio.galiano@dyrecta.com

Vito Cantore, Francesca Boari e Antonio Donadio
CNR – Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari
Via Amendola 122/O
70126 Bari
Email: vito.cantore@ispa.cnr.it

Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018