"Agricoltori spaziali" russi coltivano le prime verdure nello spazio"

Gli astronauti potrebbero presto dire addio ai pasti liofilizzati e fare posto a frutta e verdura fresche coltivate direttamente nello spazio. Un team di 'agricoltori spaziali' russi è infatti riuscito a coltivare un orto a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Il raccolto, che comprende verdure giapponesi a foglia verde, grano nano e piselli, è stato controllato per verificare la commestibilità dei prodotti.

Attualmente, come noto, tutti gli alimenti usati dagli astronauti sull'ISS sono spediti nello spazio dalla Terra, mediante voli periodici che avvengono durante l'anno.

Quest'ultima sorprendente innovazione potrebbe significare l'autosufficienza degli astronauti, che saranno in grado di coltivare il proprio cibo durante le missioni di lunga durata.

Da ciò, deriverebbe pure un notevole risparmio sui rifornimenti necessari ad ogni missione spaziale. Inoltre, senza la quota dei prodotti alimentari, ogni volo avrebbe un peso al lancio inferiore, richiedendo così meno carburante. Il prossimo passo - dopo la riparazione della serra "Lada", a bordo della stazione spaziale - sarà la semina di riso, pomodori e peperoni.

In occasione dell'annuale conferenza dedicata allo spazio, che si tiene a Mosca, Margarita Levinskikh, ricercatrice presso l'Istituto per i Problemi Biomedici, ha rivelato: "Gli esperimenti condotti con i piselli sono stati molto promettenti" e ha aggiunto che i semi prodotti erano di "qualità straordinaria ".

Anche la Nasa, infine, sta portando avanti un progetto simile, per verificare se l'essere umano possa vivere sulla Luna e coltivare piante nell'atmosfera lunare.

Fonte: dailymail.co.uk

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto