Solidarieta' e retail: un connubio possibile!

Inaugurato in Gran Bretagna il primo supermercato sociale

E' nato ieri nello Yorkshire (Regno Unito), il primo 'supermercato sociale', creato per aiutare le famiglie che hanno difficoltà di accesso al cibo.

Il pionieristico Comunity Shop offrirà prodotti alimentari a prezzi accessibili per le persone che vivono in uno specifico codice postale e che beneficiano degli ammortizzatori sociali. Potranno così ottenere sconti fino al 70% sui beni eccedenti.

L'idea è venuta da un'imprenditrice, Sarah Dunwell, che ora segue il supermercato e che ha ricevuto il sostegno di alcuni dei più grandi rivenditori e produttori del Regno Unito, tra cui Asda e Morrisons.

La Dunwell, ex amministratrice delegata dell'azienda Create con sede a Leeds, ha dichiarato: "Con molte famiglie che a Barnsley affrontano momenti difficili, la Company Shop ha voluto fare di più per distribuire le eccedenze alimentari alle persone che ne hanno davvero bisogno. Sono felice di far parte del team che sta dando vita al primo supermercato sociale del Regno Unito. Comunity Shop è la dimostrazione che, se lavoriamo tutti insieme, possiamo fare in modo che il cibo in eccedenza diventi un bene sociale. Siamo tutti molto orgogliosi di inaugurare oggi questi supermercato e siamo ansiosi di collaborare con l'industria del retail per renderlo un successo durante la fase pilota e anche oltre".

A sostenere Comunity Shop, indirizzando lì le proprie eccedenze, figurano anche Tesco, Ocado, The Co-operative Food, Marks & Spencer, Mondelez Internazionale, Tetley, Muller e Young.

Fonte: yorkshirepost.co.uk

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto