"Sicil Garlic: "In futuro amplieremo la nostra produzione anche al mercato dell’aglio secco"

Dalle informazione attuali circa il mercato dell'aglio, e facendo anche riferimento all'annata agraria precedente, l'andamento commerciale di quest'anno non dovrebbe essere uno dei migliori: sia a causa della concorrenza dei paesi terzi, che offrono merce con prezzi concorrenziali, sia per gli effetti della crisi economica sull'attività agricola.

Come dichiara Carmelo Di Stefano (foto a lato), titolare e marketing manager dell'azienda Sicil Garlic: "La crisi economica incide moltissimo sull'attività. Oltre alle solite problematiche legate ai costi di produzioni, a causa dei continui aumenti dei prezzi dei mezzi tecnici, il problema principale è rappresentatosempre dalle scadenze dei pagamenti, troppo lunghi rispetto alla vendita del nostro prodotto."

Per quanto riguarda il prezzo di vendita dell'aglio verde destinato al consumo fresco, quest'anno si prevede che rimanga pressappoco invariato rispetto al 2012. Per quanto riguarda l'aglio secco si registra concorrenza da parte di Spagna, Francia e Cina. "Invece per l'aglio verde destinato al consumo fresco il nostro prodotto compete con i prodotti nazionali delle zone di Afragola (NA), Sulmona (AQ) e Monticelli d'Ongina (PC)."

Introduzione di nuove varietà
Sicil Garlic spera di trarre soddisfazioni commerciali grazie all'introduzione di nuove varietà, in particolare l'Ibèrose "che sono piaciute ai nostri clienti - spiega Carmelo - Noi siamo soddisfatti di aver centrato il bersaglio con prodotti che garantiscono ottime qualità organolettiche. Il nostro augurio è anche i consumatori possano apprezzarle."

La raccolta comincerà dalla fine del mese di aprile 2013 in poi (semina ad ottobre 2012). Sta procedendo con successo un'esperienza di produzione e commercializzazione di aglio, estesa su 20 ettari circa nell’areale di Ramacca in Contrada Margherito (in provincia di Catania - Sicilia).

Andamento del periodo di coltivazione
Nel mese di semina, ad ottobre 2012, il clima è stato favorevole e non si sono verificate precipitazioni. "Di contro - riferisce Carmelo - da fine ottobre fino a fine novembre 2012 il clima non è stato favorevole, le temperature si sono mantenute medio-alte (circa 18 °C) e non è piovuto; questo ci ha costretti ad intervenire con irrigazioni di soccorso, per creare le condizioni ideali di umidità nel terreno, in modo tale da garantire il 100% della germinazione dei bulbill."

"Da dicembre 2012 in poi, il clima è stato pressoché favorevole e le precipitazioni sono state adeguate, consentendoci di non effettuare altre irrigazioni continua Carmelo - Nel 2013 però si sono verificati alcuni sbalzi di temperatura tra gennaio e febbraio, che hanno creato un lieve stress alla coltura."

Oggi che le temperature si stanno innalzando, la coltura si presenta con un ottimo sviluppo vegetativo.



Il futuro
Per quanto riguarda le sfide da affrontare in futuro, Carmelo dichiara: "Abbiamo dovuto far fronte all'abbattimento del costo della manodopera in fase di raccolta, cosa che ci ha portato alla realizzazione di una raccoglitrice automatica di aglio con determinate caratteristiche che la rendono unica nel suo genere e che possiede solo la nostra azienda."

"Un'altra sfida che abbiamo dovuto affondare è stata quella, come detto, dell'introduzione di nuove varietà per soddisfare tutte le richieste di mercato."

"Essendo un giovane ed intraprendente imprenditore agricolo dinamico, le prospettive future sono molteplici e ricche di novità. In linea con la nostra filosofia aziendale, puntiamo a proporre sempre delle varietà innovative che rispecchino le richieste del mercato, basandoci sempre sulla qualità e sicurezza del prodotto nel rispetto dell'agricoltura e dell'ambiente - continua Carmelo - Le coltivazione delle nostre diverse varietà seguono un determinato programma di coltivazione, denominato dalla nostra azienda GARLICPLUS.


"Ogni nostra varietà presenta un proprio GARLICPLUS, cioè un programma di coltivazione che abbiamo perfezionato nel tempo, seguendo le caratteristiche pedoclimatiche del nostro ambiente, fisico-chimiche del nostro terreno, ecc. Il rispetto ambientale è fondamentale per noi, ecco perché Sicil Garlic ha un approccio culturale innovativo in agricoltura che coniuga sostenibilità economica, attenzione alla salute, alla sicurezza ambientale e alla responsabilità sociale sotto il nome Agricoltura Responsabile in Campo."



Per il futuro, Sicil Garlic punta alla logistica, nel senso che vorrebbe ampliare la rete commerciale, orientando la propria produzione anche al mercato dell'aglio secco.

Contatti:
Carmelo Di Stefano (Titolare & Marketing Manager)
Cell.: +39 335 7223289
Email: carmelo.distefano@sicilgarlic.com

Sicil Garlic di Carmelo Di Stefano
Via Cinquegrana, 62
95040 Castel di Iudica (CT)
Tel.: (+39) 095 664116
Email: info@sicilgarlic.com
Web: www.sicilgarlic.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto